Primavera, che amarezza: la Lazio vince 2-1

Samp primavera
© foto SampNews24

Nello scontro chiave per la vetta la primavera blucerchiata si fa superare dagli ospiti, e slitta terza in classifica

Si è appena concluso il match tra Sampdoria e Lazio, valido per la 18a giornata del Campionato Primavera “Giacinto Facchetti”. Si tratta di una sfida assolutamente importante in chiave primo posto: la Samp staziona infatti in seconda posizione, due punti dietro agli ospiti. I giovani blucerchiati avevano oggi l’occasione di riprendersi la testa del campionato, che avevano a lungo occupato grazie alla striscia di sette vittorie consecutive, terminata la scorsa giornata con lo 0-0 di Perugia. Curiosamente anche la Lazio si presenta al match con lo stesso identico ruolino di marcia, che ha permesso ai biancocelesti di non essere distanziati dai blucerchiati in fuga. All’andata le due compagini si spartirono la posta in gioco al termine di un match combattutissimo e ricco di gol, terminato 3-3. Le emozioni non sono mancate nemmeno oggi, ma la Lazio ha vinto i tre punti meritatamente.

Sampdoria: Krapikas, Tomic, Pastor Carayol, Leverbe, Amuzie, Tessiore, Gabbani, Baumgartner, Cioce; Balde, Testa.

Lazio: Adamonis, Spizzichino, Miceli, Petro, Ceka, Bezziccheri, Cardoselli, Bari, N’Diaye, Portanova, Rossi.

BOTTA E RISPOSTA – La sfida è di alto livello, e il primo tempo non delude le aspettative dei tifosi presenti al campo “R.Garrone” di Bogliasco. Al 12′ i biancocelesti ci provano con Portanova, che incorna di testa ma manca lo specchio della porta. Al 22′ Cardoselli sorprende la retroguardia doriana con una progressione in solitaria: il suo tiro dal limite dell’area trova la rete, portando gli ospiti in vantaggio. La Samp reagisce e alza il baricentro; al 37′ l’arbitro assegna un rigore ai blucerchiati per atterramento di Cardoselli ai danni di Balde. Cioce si incarica del penalty, e dal dischetto non sbaglia: pallone infilato alla destra di Adamonis che colpisce il palo ed entra in rete. La Samp è aggressiva e non abbassa il ritmo partita, ma il primo tempo si conclude sul risultato di 1-1.

ARRENDEVOLI E SPRECONI – La seconda frazione mostra una Lazio molto più determinata nel portare a casa la partita. Al 51′ brivido per la retroguardia blucerchiata, con N’Diaye che guida il contropiede degli ospiti, ma la conclusione colpisce l’esterno della rete. Al 55′ gli ospiti chiede rigore per un contrasto in cui Bezziccheri cade in area, ma l’azione continua. Punizione Samp al 70′, Cioce inventà una parabola insidiosa che viene però ben disinnescato da Adamonis. Due minuti più tardi la Lazio torna in vantaggio: cross dalla bandierina che attraversa tutta l’area e viene raccolto da Bezziccheri sul secondo palo, niente da fare per Krapikas. Al 79′ clamorosa occasione di Testa, che viene servito a pochi metri dalla porta, ma spara su Adamonis fallendo il possibile gol del pareggio. Ancora due occasioni ghiotte per i blucerchiati con Tomic (82′) e Cuomo (86′), ma la retroguardia biancoceleste non concede quasi nulla. La partita termina dopo tre minuti di recupero, sul risultato di 1-2.

Articolo precedente
tamburino zapollaZapolla, Club il Tamburino: «Ci battiamo per trasferte più sicure e rispetto per i tifosi»
Prossimo articolo
quagliarella sampdoriaSono 24 i convocati di Giampaolo per Sampdoria-Cagliari