Primavera, Atalanta-Sampdoria 3-1: sintesi e tabellino

sampdoria virtus entella primavera
© foto www.imagephotoagency.it

I blucerchiati sfiorano la rimonta contro la prima della classe: inutile il rigore trasformato nella ripresa da Ejjaki

Un’altra sconfitta, ma questa volta abbastanza prevedibile. La Primavera dell’Atalanta si conferma prima in classifica dopo il netto 3-1 rifilato alla Sampdoria di Pavan, non capace di reagire adeguatamente allo svantaggio. La gara si mette in salita dopo appena sei minuti dal fischio d’inizio con una splendida conclusione dalla distanza di Colpani, che non lascia scampo a Piccardo. Il portiere blucerchiato non può nulla nemmeno all’8′ della ripresa, quando Nivokazi trasforma un pallone rovente dagli undici metri. È un altro calcio di rigore, concesso al 10′, a permettere alla Sampdoria di restare in partita, affidandosi alla freddezza di Ejjaki, ma la reazione casalinga è notevole: al 33′, Kulusevski si inventa un tiro imprendibile da fuori area e legittima il successo bergamasco.

Primavera, Atalanta-Sampdoria 3-1: il tabellino

MARCATORI: p.t. 6′ Colpani; s.t. 8′ rig. Nivokazi, 10′ rig. Ejjaki, 33′ Kulusevski.

ATALANTA (4-3-3): Carnesecchi; Zortea, Del Prato, Alari, Zanoni; Colpani, Bolis (dal 39′ s.t. Chiossi), Kulusevski; Peli (dal 35′ s.t. Mallamo), Nivokazi (dal 17′ s.t. Latte), Elia. A disposizione: Pavan, Carminati, Salvi, Migliorelli, Guth, Rizzo Pinna, Rinaldi. Allenatore: Brambilla.

SAMPDORIA (4-3-3): Piccardo; Romei (dall’11’ s.t. Doda), Veips, Mikulic, Ferrazzo; Ejjaki (dal 36′ s.t. Cabral), Pastor, Tessiore; Gomes Ricciulli, Stijepovic, Cappelletti (dal 27′ s.t. Yayi Mpie). A disposizione: Raspa, Boschini, Oliana, Cassaghi, Aramini, Perrone, Marianelli, Curito, Vujcic. Allenatore: Pavan.

ARBITRO: Perotti di Legnano. Assistenti: De Pasquale di Barcellona Pozzo di Gotto e Poma di Trapani.

NOTE: ammoniti al 16′ s.t. Ferrazzo; recupero 1′ p.t. e 3′ s.t.