Primavera, Roma-Sampdoria 2-2: sintesi e tabellino

primavera sampdoria
© foto Mattia Bronchelli

Primavera, Roma-Sampdoria finisce 2-2: blucerchiati per ben due volte in vantaggio, giallorossi pareggiano grazie ad un rigore

Trasferta difficile e non scarsa di emozioni quella tra la Roma di De Rossi e la Sampdoria di Pavan. Sebbene la classifica veda i giallorossi al quarto posto, sono i blucerchiati a portarsi per ben due volte in vantaggio per poi  subire, purtroppo, la rimonta quasi immediata dalla squadra di casa. Sul campo Testaccio le due compagini si eguagliano per intensità di gioco, motivazioni e occasioni. Il match termina con il risultato di 2-2 grazie alle reti di Balde Balde e Valeau nel primo tempo, Mikulic e Celar, su rigore, nella ripresa. Il match ha due volti: il primo tempo contraddistinto da una Sampdoria affamata di punti che con gioco di squadra e intelligenza riesce a portarsi in avanti ed impedire alla Roma di tenere il pallino del gioco. A questo si contrappone un secondo tempo completamente diverso con una Sampdoria più stanca e una Roma più arrembante che, dopo il calcio di rigore e il conseguente pareggio, assedia i blucerchiati per trovare la rete della vittoria. La squadra giallorossa è poco precisa e sfortunata e durante il match colpisce per ben tre volte i legni della porta difesa da Krapikas: nel primo tempo Riccardi e nella seconda frazione di gioco Cargnelutti e Antonucci vedono le loro conclusioni respinte da due pali e una traversa. Gli ultimi dieci minuti sono un vero assedio giallorosso nell’area difesa dalla Sampdoria, ma la Roma non riesce andare oltre il pareggio contro i ragazzi di Pavan. Un punto che non risolve i problemi di classifica blucerchiati ma che è un passo avanti in vista del Derby della Lanterna che la Sampdoria disputerà tra le mura del “Garrone” e che potrebbe definitivamente toglierla dalla zona playout.

Primavera, Roma-Sampdoria 2-2: tabellino

MARCATORI: p.t. 27′ Balde Balde, 38′ Valeau; s.t. 3′ Mikulic, 11′ Celar (R).

ROMA: Greco; Bouah, Ciavattini, Cargnelutti, Pellegrini (dal 18′ s.t. Besuijen); Riccardi, Marcucci, Valeau; Meadows (dal 39′ s.t. Ganea), Antonucci, Corlu (dal 1′ s.t. Celar). A disposizione: Zamarion, Diallo Ba, Kastrati, Truşescu, Pezzella, D’Orazio, Petrungaro, Masangu, Pagliarini. Allenatore: De Rossi.

SAMPDORIA: Krapikas; Romei, Veips, Mikulić (dal 4′ s.t. Doda), Oliana; Gabbani, Alex Pastor, Tessiore (dal 43′ s.t. Soomets); Balde Balde; Baldé, Ricciulli (dal 22′ s.t. Perrone). A disposizione: Hutvagner, Ferrazzo, Ejjaki, Aramini, Henriques, Dos Santos, Vujčić. Allenatore: Pavan.

ARBITRO: Rutella di Enna. Assistenti: Guddo di Palermo e Dibenedetto di Barletta.

NOTE: ammoniti al 2′ s.t. Pellegrini e al 40′ s.t. Pastor; recupero p.t. 1′ e 3 s.t.

Articolo precedente
Sampdoria VenturaVentura avvisa la Juve: «Contro la Samp nulla è scontato»
Prossimo articolo
sampdoria ostiOsti e Pradè, rinnovo vicino: prossime settimane decisive