Primavera, Sampdoria-Lazio 3-1: sintesi e tabellino

tessiore gol
© foto Mattia Bronchelli

La Sampdoria rimonta una partita iniziata in salita contro la Lazio: Tessiore pareggia nel primo tempo, assolo blucerchiato nella ripresa

La Sampdoria vince e convince tra le mura di casa del “R.Garrone” di Bogliasco. L’avversario della 13a giornata è la Lazio di Bonatti, anch’essa situata in una non felice posizione di classifica: 13 punti a sette dalla Sampdoria che occupa l’ultimo posto. L’inizio non è facile e parte in salita per i blucerchiati che subiscono gol al quarto minuto di gioco per opera di Baxevanos. La reazione è immediata e la rete viene realizzata da Tessiore, al trentesimo minuto, il gol permette alla Sampdoria di andare a riposo sul risultato di pareggio. Nel secondo tempo la squadra di Pavan torna in campo con la giusta attitudine e domina per quarantacinque minuti sulla Lazio: vanno in rete Gomes, a dieci minuti dal fischio d’inizio, e Ejjaki su rigore a cinque minuti dalla fine del match. Con questa vittoria la Sampdoria recupera tre importantissimi punti in classifica e si avvicina alle squadre che la precedono, abbandonando l’ultimo posto. Il cammino verso la salvezza è ancora lungo, ma la convincente vittoria contro i biancocelesti è un buon punto di partenza per continuare una striscia positiva di risultati.

Primavera, Sampdoria-Lazio 3-1: il tabellino

MARCATORI: p.t. 4′ Baxevanos, 30′ Tessiore; s.t. 9′ Gomes Ricciulli, 40′ Ejjaki.

SAMPDORIA (4-3-1-2): Krapikas; Doda, Veips, Mikulic (dal 35′ p.t. Oliana), Ferrazzo; Tessiore, Gabbani, Ejjaki; Gomes Ricciulli; Cabral (dal 20′ s.t. Vujcic), Cappelletti (dal 37′ s.t. Aramini). A disposizione: Hutvagner, Romei, Fido, Perrone, Scotti, Curito, Prelec. Allenatore: Simone Pavan

LAZIO (3-4-3): Rus; Kalaj (dal 14′ s.t. Al-Hassan), Silva, Baxevanos; Spizzichino, Miceli, Marchesi (dal 34′ s.t. Javorcic), Petro (dal 39′ s.t. Sarac); Aliaj, Bari, Rezzi. A disposizione: Alia, Falbo, Zitelli, Boateng. Allenatore: Andrea Bonatti

ARBITRO: Annaloro di Collegno Assistenti: Trinchieri di Milano e Lattanzi di Perugia.

NOTE: ammoniti al s.t. 34′ Marchesi e al 44′ s.t. Aramini; recupero p.t. 1′ e s.t. 3′.