Puggioni: «Non volevo far rimpiangere Viviano»

© foto www.imagephotoagency.it

Grande protagonista della partita, della favola nella vittoria, è stato Christian Puggioni. In Zona Mista il portiere tifoso non ha nascosto l’emozione per il successo dei suoi, successo nel quale ha recitato un ruolo da protagonista. 

«È stato il derby della Sampdoria, giocato con grande caparbietà e con la capacità di calarsi al meglio in questa situazione. Siamo riusciti a lavorare bene e anche a dimostrare la qualità che abbiamo. Mancavo da una partita ufficiale da due anni e otto mesi, non è mai facile perché per il portiere non ci sono mai misure: quando si gioca una gara come questa, con questi contenuti, non è mai facile, ma credo di aver lavorato bene in settimana e ringraziamo tutti i compagni, io in particolare. Loro mi hanno messo nelle condizioni di giocare oggi, una dedica speciale va a Viviano che spero si riprenda il primo possibile. Volevo non farlo rimpiangere e spero di esserci riuscito. Sempre bello vincere un derby, è bello vincere anche soffrendo e oggi è una partita importante per questo sport. Io ho sempre inseguito il sogno di giocare a calcio e ho avuto la fortuna di vestire una maglia speciale, in una situazione difficilissima. Questa era una gara importantissima e la Sampdoria ha fatto una gara di sostanza oggi: le case si costruiscono mattone su mattone e adesso abbiamo un’altra partita importante. Dobbiamo crederci, ma prima celebriamo la vittoria, perché va celebrata. Poi la testa va alla prossima sfida».

Articolo precedente
Puggioni: «Ho sempre lavorato tanto e in silenzio. Per me è facile, tifo Sampdoria»
Prossimo articolo
Corradi: «Abbiamo trovato poco spazio in area»