Quagliarella commosso: «Striscione per me? Non lo scorderò mai»

quagliarella sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Quagliarella commosso dopo Samp-Juve: «Non dimenticherò mai lo striscione, grazie ai tifosi. Annata indimenticabile»

SAMPDORIA-JUVENTUS: LE PAGELLE
SAMPDORIA-JUVENTUS: GLI HIGHLIGHTS

Ormai ad un passo dal vincere il titolo di capocannoniere, Fabio Quagliarella ha commentato ai microfoni di DAZN il 2-0 rifilato alla Juventus nell’ultima giornata di campionato. Nonostante stasera il capitano della Sampdoria non sia riuscito ad incrementare il suo score, la soddisfazione è tanta: «Una stagione indimenticabile, i tifosi prima della partita hanno mostrato uno striscione che non mi aspettavo – esordisce il numero 27 a occhi lucidi -. Vale più di 100 gol, credetemi. La partita è stata un di più, ci tenevo a far gol perché se lo meritano: è un giorno che non dimenticherò mai, significa che ho trasmesso qualcosa e li ringrazio di cuore». A fine partita, Quagliarella è stato abbracciato dalla sua famiglia e dalla compagna Debora Salvalaggio«È stata una sorpresa, non sapevo ci fossero: li ringrazio veramente perché per me è importante averli vicino, ti fa rendere anche in campo».

«Se qualcuno a inizio anno mi avesse detto che avrei superato Cristiano Ronaldo nella classifica marcatori, gli avrei dato del folle, non avrei scommesso un euro, anche se non posso scommettere (ride, ndr). È stata veramente un’annata da incorniciare, non la dimenticherò mai. Oggi ho dato tutto me stesso e ci ho provato, poi la palla non è entrata. La squadra ha fatto una bella partita e i tifosi erano contenti: sono fatalista, doveva andare così. L’emozione da incorniciare? Lo striscione era a caratteri cubitali, stavo finendo il riscaldamento quando l’ho visto. Ce l’avrò negli occhi tutta la vita, li ringrazio ancora».