Ramirez non si ferma più: «Ora battiamo la Juventus»

Sampdoria moviola maglia
© foto www.imagephotoagency.it

Gaston Ramirez e il primo gol con la maglia della Sampdoria: «Bello sbloccarsi nel derby». Poi sogna in grande: «Voglio andare ai Mondiali con l’Uruguay»

Fatta eccezione per le prime giornate di campionato, Gaston Ramirez non era ancora riuscito ad essere particolarmente incisivo con la maglia della Sampdoria indosso. Qualche prestazione opaca, poi finalmente la gioia nell’appuntamento più importante dell’anno: «A dire la verità mi piace fare gol e vorrei farlo ad ogni partita. Però deve ammettere che è stato bello segnare nel derby la mia prima rete in blucerchiato. Mi sono abituato subito al modo di giocare della squadra – prosegue il trequartista ai microfoni di Premium Sport -, ringrazio i compagni e il mister per la fiducia». Nonostante i 23 punti racimolati nelle prime 11 giornate, Ramirez mantiene i piedi per terra e non si pone obiettivi particolari: «Adesso non resta che lavorare. E’ importante continuare così, senza pensare a niente, concentrandoci ogni giorno sugli aspetti da migliorare. A fine stagione vedremo». Uno dei punti di forza di questa Sampdoria è certamente il proprio pubblico, davanti al quale non ha mai perso – 6 vittorie su 6 al “Ferraris” – ma anche fuori casa i blucerchiati sono temuti dagli avversari: «Vincere in casa è importante, per noi e per la gente che viene numerosa allo stadio, però bisogna dire che siamo forti anche fuori. Abbiamo offerto ottime prestazioni anche lontano da Marassi, e questo è importante per proseguire la crescita ad ogni partita». Il prossimo weekend, alla ripresa della Serie A, a Genova arriverà la Juventus. Un cliente ostico per Ramirez e compagni, ma non impossibile da battere: «Noi ci crediamo, conosciamo le loro qualità ma noi cercheremo di fare una prestazione all’altezza». Anche se la convocazione dall’Uruguay non è ancora arrivata, il numero 90 non perde le speranze e sogna di vestire a breve la maglia della sua Nazionale, dopo il ritorno ad alti livelli nel calcio italiano: «Io e la mia famiglia siamo felici di essere tornati in Italia, avevo bisogno di ritrovare la strada giusta per riprendere fiducia e per continuare a crescere. Io lavoro per avere una chance per andare al Mondiale con l’Uruguay – conclude Ramirez -, sarebbe un sogno».