Ranieri: «Ripresa? Incolumità al primo posto. Giocare ogni 3 giorni…»

ranieri sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Ranieri torna a parlare della ripresa: «Giocare ogni tre giorni sarà difficile fisicamente e psicologicamente. Incolumità al primo posto»

Il tecnico della Sampdoria, Claudio Ranieri, ha rilasciato delle dichiarazioni al Corriere dello Sport parlando della possibile ripresa della Serie A. Ecco le parole dell’allenatore blucerchiato:

«Nei prossimi mesi andremo a giocare ogni tre giorni, è difficile fisicamente e psicologicamente. Con più cambi possiamo recuperare più facilmente. Si giocherà con il caldo, parecchi miei atleti sono stati colpiti dal virus, non sono macchine, dobbiamo dargli la possibilità di recuperare. I medici devono dirci come fare e dare un parere dopo aver effettuato i test. Quando andiamo a intensificare l’attività le difese immunitarie si abbassano, io sono un allenatore e devo essere sicuro che quando il giocatore sarà a disposizione potrà fare tutto. L’incolumità degli atleti deve essere al primo posto. Far slittare tutto è una soluzione ottima e facciamo in modo di finire questo campionato. Leggo che ci sarà la necessità di isolare le squadre, ma come faremo con il personale dell’albergo? I camerieri una volta terminato il lavoro andranno a casa, bisognerà fare attenzione per tenere i giocatori isolati».