Rapporto fra costi e risultati: Samp terza in classifica

sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Rapporto fra costi della rosa e punti conquistati in campionato: la Sampdoria si posiziona terza nella speciale classifica

Secondo l’opinione di molti tifosi della Sampdoria il campionato della squadra blucerchiata si concluderà con un risultato al di sotto delle aspettative. Come noto, infatti, l’obiettivo Europa è ormai sfumato – soprattutto per colpa della disfatta maturata a Bologna e dei troppi scontri diretti persi durante la stagione – e la squadra del tecnico Marco Giampaolo si appresta a vivere le ultime quattro partite dell’anno senza particolari ambizioni. L’interrogativo che scuote e divide la tifoseria è soprattutto uno: poteva fare di più la Samp? Certamente la stagione dei blucerchiati non è stata perfetta, ma un interessante dato elaborato da Calcio e Finanza rivela che, in rapporto ai costi di costituzione della rosa, la Samp ha condotto un campionato di ottimo livello.

L’algoritmo tiene conto delle spese sostenute per l’acquisto dei giocatori, cifra divisa per 38 – le partite di campionato -, moltiplicata per le partite giocate – 34 – e divisa per il numero di punti conquistati – attualmente, 48. Da ciò risulta che la squadra con il miglior rapporto fra costi di gestione e punti acquisiti è l’Atalanta, che per ogni punto guadagnato in campionato ha “speso” 637.000 euro. Al secondo posto si posiziona il Torino, altra grande sorpresa di questa stagione, con 943.000 euro per ogni punto conquistato. In terza posizione spicca la Samp, che per un punto spende poco più di un milione. In fondo alla graduatoria la Juventus, che ha pagato 4.434.000 euro per ogni punto.