Regini-Parma, corsa contro il tempo. L’agente: «Fermato dalla polizia in aeroporto»

regini parma
© foto Twitter

Regini-Parma, una corsa contro il tempo. Il racconto dell’agente: «Ho corso in pista in aeroporto e la polizia mi ha fermato»

Stava lasciando Milano, Mario Giuffredi, quando a un certo punto il suo telefono ha squillato. L’agente di Vasco Regini ha ricostruito ai taccuini di tuttomercatoweb.com gli ultimi minuti di calciomercato invernale, in cui è riuscito a chiudere la trattativa che ha portato il difensore dalla Sampdoria al Parma: «Erano le 19.30, mi stavo imbarcando. Ero già sull’aereo, stavano salendo le altre persone. Ad un certo punto mi chiama Faggiano al solito all’ultimo momento, lo fa apposta per creare scompiglio e casini (sorride, ndr)».

«Sono sceso dall’aereo di corsa – racconta Giuffredi – avevo mezz’ora di tempo per chiudere la trattativa e scrivere i contratti. Ho iniziato a correre in pista per andare in aeroporto, mi ha visto la polizia e mi ha chiesto perché stessi andando via. Gli ho spiegato la situazione velocemente. E così abbiamo chiuso la trattativa».