Ripresa Serie A in ritardo? Thorsby: «Nessuno si stupirebbe»

Coronavirus Thorsby Sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Thorsby non ha fretta: «La Serie A dovrebbe riprendere ad aprile, ma nessuno si stupirebbe di eventuali ritardi»

Nebbia agli irti colli in Italia, dove l’emergenza Coronavirus continua a bloccare tutto il Paese. Anche dal punto di vista calcistico, con i campionati sospesi fino al 3 aprile, ma che probabilmente rimarranno in stand-by più a lungo di quanto finora comunicato.

Il centrocampista della Sampdoria Morten Thorsby, che ha contratto il virus, dà precedenza alla salute: «La Serie A ufficialmente ricomincerebbe il primo weekend di aprile, ma nessuno si stupirebbe di eventuali ritardi. Fino a quel giorno, dovremo mantenerci in forma. Abbiamo avuto un paio di mesi buoni. Questa sosta è arrivata in un momento poco piacevole, ma vale per tutto il mondo. Davvero, il calcio non è la cosa più importante: spero che riusciremo a controllare presto questo virus, dopodiché ci sarà solo da aspettare. Stiamo calmi e prendiamoci cura l’uno dell’altro», l’appello ai taccuini del Leewuard Courent.