Garrone: «Riquelme alla Samp? Possibilità sfumata»

© foto www.imagephotoagency.it

L’ex presidente blucerchiato Edoardo Garrone parla del suo periodo alla Samp e di quell’affare mai realizzato con Riquelme

Juan Román Riquelme è stato uno dei più grandi giocatori che il Sud America abbia mai prodotto. Nonostante una carriera trascorsa anche in Europa (tra Barcellona e Villarreal), forse l’impatto più forte al Boca Juniors, dove ha vinto diversi trofei e fatto la storia tramite le sue giocate. La cosa più incredibile è che ci sarebbe potuta essere una terza esperienza europea: quella possibilità era chiamata Sampdoria. Era l’estate del 2012, quella successiva all’incredibile promozione in A tramite i play-off; il club di Corte Lambruschini, mantenuta la promessa (pur soffrendo) di uscire dalla B, pensa a un colpo internazionale dopo aver acquistato Sergio Romero l’estate precedente. Proprio il portiere dell’Albiceleste aveva sponsorizzato l’arrivo del regista argentino. In fondo, Riquelme aveva appena annunciato l’addio al Boca – salvo poi tornarci sei mesi più tardi – dopo aver perso la finale di Copa Libertadores contro il Corinthians. Ai microfoni di Telenord, l’ex patron del Doria Edoardo Garrone ricorda l’opportunità di portare Riquelme nella Genova blucerchiata: «Ci fu la possibilità di portare Riquelme alla Sampdoria, ma poi non se ne fece nulla perché c’erano dei problemi di carattere burocratico. Era in fase discendente, ma restava comunque un grandissimo campione».