Gonzalo Rodriguez indeciso sul futuro: «Ho chiesto al procuratore di non dirmi niente»

Rodríguez
© foto www.imagephotoagency.it

Domenica Gonzalo Rodriguez giocherà l’ultima gara con la Fiorentina dopo cinque anni in Viola: coda polemica, ma il futuro è ancora incerto

Fiorentina-Pescara rappresenta l’ultimo atto di una stagione deludente per entrambe le squadre: i viola erano partiti con ambizioni europee, ma sono rimasti lontani dalle posizioni di rilievo per lungo tempo e sono usciti molto presto dalle coppe; gli abruzzesi speravano di salvarsi con un gioco spettacolare e alla fine non hanno solo dovuto cambiare allenatore, ma sono retrocessi con cinque giornate d’anticipo. La gara, però, rappresenterà anche l’ultima con la Fiorentina di diversi protagonisti: tra questi, il tecnico Paulo Sousa e soprattutto Gonzalo Rodriguez. Come riportato da “La Gazzetta dello Sport”, l’addio è stato difficile, se non addirittura velenoso in alcuni passaggi, e soprattutto l’argentino non ha ancora chiaro quale sarà il suo futuro: «Mi hanno dedicato solo venti minuti per parlare del mio rinnovo. In quel momento ho capito tutto. Dove andrò? ​Ancora non so niente. Non ho parlato con nessuno. Se tornerò a Firenze in altre vesti? Non lo so, per il momento penso a giocare. Pradè mi aveva detto che sarei potuto tornare come dirigente, ma non ho saputo più niente. Sampdoria o Lazio? Ho chiesto al mio procuratore di non dirmi niente fino alla fine del campionato».

Articolo precedente
Callejon Insigne NapoliInsigne: «Battiamo la Sampdoria e aiutiamo Mertens a diventare capocannoniere»
Prossimo articolo
schick sampdoriaSchick, da Napoli a Napoli: la partita della consacrazione