Tavares e Sala possono partire: i sostituti

© foto www.imagephotoagency.it

La Sampdoria valuta diversi profili per la fascia destra: se parte Sala, piacciono Di Lorenzo dell’Empoli e Maehle del Genk

Manca poco all’inizio del mercato invernale e la Sampdoria ha come obiettivo quello di provare a rafforzare l’organico a disposizione di Marco Giampaolo. Un ruolo che, ciclicamente, sembra non trovare elementi validi è quello dei terzini. A parte Junior Tavares, oggetto misterioso che non è ancora sceso in campo in una partita ufficiale e potrebbe far ritorno in Brasile, non sono arrivati innesti nel mercato estivo. Bartosz Bereszynski resta il titolare indiscusso della fascia destra con Jacopo Sala come riserva: l’italiano non ha mai pienamente convinto e spesso si è trovato a dover giocare sulla fascia mancina per colmare la lacuna nel reparto dovuta all’infortunio di Vasco Regini. A sinistra infatti c’è solo Nicola Murru che è maturato tantissimo in questa stagione.

La società doriana sta monitorando diverse soluzioni per sistemare la situazione, soprattutto a destra, valutando qualche investimento importante e aspettando il rientro di Regini per completare quella mancina. Se Sala dovesse essere ceduto, qualora arrivassero offerte interessanti, la Sampdoria ha appuntato il nome del terzino destro classe 1993 Giovanni Di Lorenzo di proprietà dell’Empoli come sostituto. La società toscana ha valutato il giocatore sei milioni di euro e non sembra volersene privare nel mercato invernale. Stando a quanto riporta Il Secolo XIX, la società doriana avrebbe già individuato una possibile alternativa tra le fila del Genk: Joakim Maehle, esterno destro danese classe 1997, ha il contratto in scadenza nel 2020 e potrebbe essere un ottimo investimento dato che il giocatore è anche nel giro della Nazionale.

Articolo precedente
ferreroFerrero rischia il posto: la Procura della FIGC apre un fascicolo
Prossimo articolo
Ferrero PiccininiCaso Ferrero, la Guardia di Finanza: «Sottratti soldi alla Samp»