Samp, come si programma la prossima stagione? - Samp News 24
Connettiti con noi

News

Samp, come si programma la prossima stagione?

Pubblicato

su

Dopo tantissimi anni passati nella massima divisione italiana, la Sampdoria al termine della stagione 2022-2023 è retrocessa nella serie cadetta proprio al termine di un derby disputato contro gli acerrimi rivali del Genoa. L’obiettivo nella stagione successiva, ovvero quella terminata nei giorni appena trascorsi, era quello di risalire immediatamente, di tornare fin da subito a calcare il palcoscenico più importante del panorama calcistico italiano. 

L’obiettivo, tuttavia, non è stato raggiunto. La Samp non è riuscita a conquistare i primi due posti del campionato, occupati da Parma e Como, che garantivano la promozione diretta in Serie A, ma è riuscita perlomeno ad agguantare una posizione valida per l’accesso ai playoff. Spareggi che sono durati pochissimo, però, perché il primo turno ad eliminazione diretta, disputato contro il Palermo, è terminato con il risultato di 2-0 in favore dei siciliani. 

Nella prossima stagione ci si aspetta senza ombra di dubbio una Samp che possa essere in lotta per la massima serie. E non sono solamente i tifosi ad aspettarselo, ma anche gli operatori, che stanno lavorando già da adesso per elaborare quote e bonus scommesse per la Serie B e per gli altri campionati di calcio del prossimo anno, come si vede chiaramente in pagine come quelle di Gazzetta Scommesse, appena linkata, o di altri siti di comparazione del settore. Riusciranno i blucerchiati a rispettare il pronostico?

Analisi della stagione appena terminata: il cammino della Samp

La stagione della Sampdoria di Andrea Pirlo è stata una stagione dai due volti, l’uno completamente diverso dall’altro. Ad influire notevolmente sul percorso dei blucerchiati in Serie B è stata senza ombra di dubbio la parte iniziale dell’anno, durante la quale la Samp ha raccolto solamente 8 punti nelle prime 10 giornate. Numeri degni di una squadra che naviga nelle zone più basse e profonde del campionato, numeri di una squadra che per un paio di mesi ha portato i suoi tifosi a pensare davvero che si potesse raschiare il fondo del barile retrocedendo ulteriormente di una categoria. 

A riaccendere le speranze di risalita perlomeno verso la zona playoff è stata la vittoria maturata a Genova contro il Palermo, seguita dal successo esterno contro il Modena e dai successivi trionfi interni contro lo Spezia, nel derby ligure, e contro il Lecco, intervallati dalla sconfitta per 3-1 sul campo del Brescia. Da lì in poi, sempre passando attraverso momenti piuttosto altalenanti, ma certamente più positivi rispetto a quelli vissuti ad inizio stagione, i blucerchiati sono riusciti a rialzare la testa e a terminare il campionato al settimo posto, il penultimo valido per l’accesso ai playoff per la promozione in Serie A, terminato poi con la disfatta di Palermo.

Il futuro di Pirlo e le idee sul mercato

Al termine di una stagione nel complesso fallimentare, finita però in crescendo, tra le poche certezze della Samp del prossimo anno rientrano sicuramente l’allenatore e il direttore sportivo. In questo senso, infatti, sia Andrea Pirlo che Andrea Mancini resteranno al loro posto, pronti per programmare la prossima stagione, che passerà tanto anche attraverso il mercato estivo. Per quanto concerne la rosa del prossimo anno, infatti, l’obiettivo numero uno è quello di riuscire a trattenere dei giocatori che nella passata stagione hanno vestito la maglia della Sampdoria in prestito. Su tutti Filip Stankovic, portiere di proprietà dell’Inter, Ghilardi, Sebastiano Esposito e Facundo Gonzalez, rispettivamente calciatori di proprietà del Verona, dell’Inter e della Juventus. Nella lista dei partenti, invece, potrebbe rientrare qualche nome pesante. 

Tra i maggiori indiziati troviamo Andrea Conti, Verre e Barreca, tutti e tre con un ingaggio particolarmente oneroso. Gli elementi che andranno a brevissimo in scadenza sono Murru, Piccini e Kasami. Mentre per il terzo il futuro è ancora da definire, per i primi due l’addio dovrebbe essere quasi certo. Se per Pedrola il riscatto dalla Juventus è scattato in maniera automatica, per Leoni la situazione è diversa, perché è stata proprio la Samp ad aver deciso di riscattare l’ex Padova per una cifra pari a 1,5 milioni di euro. Darboe ed Alvarez, invece, torneranno alle loro basi, rispettivamente alla Roma e al Sassuolo. Punti fermi della rosa di Pirlo resteranno Borini, Ricci e probabilmente molti dei giocatori quali Yepes, De Luca, Vieira, Ferrari, Benedetti e Depaoli. 

Certamente andranno effettuate delle mosse in entrata, ricordando comunque sia che per la Samp, considerando l’accordo per la ristrutturazione del debito che un anno fa aveva garantito la salvezza della società dal fallimento, è sempre essenziale prima incassare per poi spendere.


Copyright 2024 © riproduzione riservata Samp News 24 - Registro Stampa Tribunale di Torino n. 44 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - PI 11028660014 Editore e proprietario: Sport Review S.r.l Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a U.C. Sampdoria S.p.A. Il marchio Sampdoria è di esclusiva proprietà di U.C. Sampdoria S.p.A.