Samp-Juve, il doppio ex Fusi: «Sfida fra squadre in salute, Doria a viso aperto»

fusi
© foto www.imagephotoagency.it

Il doppio ex di Sampdoria e Juventus Luca Fusi introduce la sfida di domenica fra i blucerchiati e i Campioni d’Italia

Domenica alle ore 15 allo stadio Luigi Ferraris di Genova farà capolino la squadra Campione d’Italia, la Juventus. Un esame importante per la Sampdoria che dopo 7 risultati utili consecutivi di meglio non poteva trovare sulla sua strada, sia per testare le proprie abilità e ambizioni che per misurarsi contro una formazione chiaramente più forte e vedere a che punto è la crescita. Dall’altra parte invece la miglior squadra d’Europa secondo il ranking UEFA: per loro la trasferta di Genova è solo una delle altre tappe che li porterà al probabile sesto Scudetto consecutivo, ma con un pessimo ricordo del Ferraris che in questa stagione ha visto la Juventus già cadere rovinosamente. Insomma ci sarà voglia di riscatto e di non fermarsi. Psicologicamente parlando è probabilmente la miglior sfida del campionato al momento. Per parlare della sfida ai microfoni di TuttoJuve.com è intervenuto il doppio ex di SampdoriaJuventus Luca Fusi: «Samp e Juve sono due squadre in salute e in questo momento della stagione hanno obiettivi completamente diversi: la Juve vuole continuare il cammino che sta facendo, per la Samp è una sfida prestigiosa e vorrà far qualcosa di buono contro i campioni d’Italia. Proprio per la posizione di classifica positiva, i blucerchiati sono tranquilli e giocheranno a viso aperto cercando di mettere in difficoltà la Juventus, con la speranza che i bianconeri siano distratti dal pensiero della Champions».

FUSI: «SCHICK COME ICARDI? VEDREMO» – Un altro giovane talento sta esplodendo alla Sampdoria, e un gol alla Juventus l’ha già fatto, proprio il suo primo in Serie A. Parliamo ovviamente di Patrik Schick e dell’immediato paragone con Mauro Icardi, altro giocatore passato in blucerchiato e autentica bestia nera della Juventus: «Nell’anno in cui è esploso – prosegue Fusi –  Icardi ha dimostrato continuità nella Sampdoria dimostrando le proprie qualità. Bisogna vedere se il calciatore ceco avrà la stessa continuità e saprà dare le stesse risposte, per cui prima di giudicarlo bisognerà vederlo vestire più volte la maglia da titolare. Pericolo? Davanti la Samp è una buonissima squadra, la difesa della Juve sappiamo che è difficile da perforare e, magari, in campionato hanno qualche disattenzione in più rispetto alle sfide europee. I bianconeri si fanno sempre preferire, ma in questo momento della stagione c’è più equilibrio».