Samp, missione compiuta: accordo con Ong in Uganda

ONG, Uganda
© foto UNHCR Uganda

Sampdoria e Uganda insieme per i ragazzi rifugiati: l’accordo con Ong e istituzioni

La Sampdoria continua ad intensificare i suoi rapporti internazionali. Con la Ong ACAV (Associazione Centro Aiuti Volontari), l’Ambasciata italiana in Uganda, l’Ufficio del primo ministro della Repubblica dell’Uganda, la Federazione delle associazioni calcistiche dell’Uganda, il Comitato olimpico internazionale e quello ugandese e l’Alto commissariato per i rifugiati delle Nazioni unite è stato stretto un accordo per una tre giorni di stage.

Tra il 17 e il 19 maggio si riuniranno cento ragazzi provenienti dai campi di Bidi Bidi, Lobule, Imvepi e Rhino, i giovani ugandesi dei distretti di Yumbe, Koboko e Arua per un progetto comprendente allenamenti, con allenatori della Sampdoria, e un torneo di calcio finale. La direttrice di ACAV Elisabetta Bozzarelli ha commentato l’iniziativa: «Le attività sono coordinate da allenatori professionisti italiani della Sampdoria. È poi completata da alcuni corsi di football managment – riporta ildolomiti.it -. In occasione di questo evento viene lanciato anche un programma sportivo di tre anni a favore dei giovani rifugiati, ma anche delle comunità ospitanti. Questo progetto a lungo termine vuole veicolare i valori dello sport per creare percorsi di formazione e coaching».