Sampdoria, attacco alla Fiorentina: tre partite per il sorpasso

sampdoria convocati
© foto Valentina Martini

Nulla è deciso per la volata europea: la Sampdoria può sfruttare, nelle prossime due settimane, il calendario difficile della Fiorentina

Nonostante la sconfitta di Torino contro la Juventus, la Sampdoria non ha perso troppi punti nei confronti delle proprie avversarie per l’Europa: nell’ultimo turno di campionato, infatti, delle prime 10 squadre in classifica solo la Juve ha segnato, e solo i bianconeri hanno vinto, con tutte le altre compagini che si sono accontentate di pareggi per 0-0. Pagato lo scotto di giocare all'”Allianz Stadium”, perciò, la Sampdoria può guardare alle prossime partite con rinnovata fiducia, anche perché le posizioni che valgono l’Europa sono ancora assolutamente alla portata dei blucerchiati.

Le prossime tre partite, in particolare, potrebbero essere fondamentali: la Sampdoria affronterà sì la Lazio in trasferta, gara anch’essa quasi proibitiva sulla carta, ma ospiterà al “Ferraris” due squadra praticamente salve e con poco da chiedere al campionato, il Bologna e il Cagliari. Due vittorie contro le due squadre rossoblù rilancerebbero fortemente le ambizioni della squadra guidata da Giampaolo. Anche perché la Fiorentina, che attualmente occupa la settima posizione, incontrerà Lazio e Napoli in casa e farà visita al Sassuolo impegnato nella lotta salvezza.

Partite impegnative per la Viola, che adesso dista 3 punti dalla Sampdoria – 51 punti a 48 – e che affrontando queste sfide potrebbe perdere terreno e fiducia. Insomma, le prossime due settimane potrebbero essere cruciali per la lotta europea, anche se molto, come sempre, dipenderà da come la Sampdoria affronterà le ultime sette partite di campionato, se si tratterà di una semplice passerella o se si proverà realmente ad attaccare le posizioni che valgono l’Europa.

Articolo precedente
Sampdoria SconcertiDa un obiettivo concreto a una dichiarazione forse irreale
Prossimo articolo
Andersen SampdoriaFerrari sottotono: Giampaolo rilancia Andersen