Connettiti con noi

Esclusive

SN24 – Augello: «Sampdoria, sono cambiato. Sulla cessione…» – VIDEO

Pubblicato

su

Augello, terzino della Sampdoria, ha rilasciato alcune dichiarazioni dal ritiro a Ponte di Legno – VIDEO

(Alessio Eremita da Temù)Tommaso Augello, terzino della Sampdoria, ha rilasciato alcune dichiarazioni dal ritiro estivo. Le sue parole ai microfoni di sampnews24.com.

RITIRO – «Piano piano aumentano i carichi di lavoro, già oggi è stata una seduta importante rispetto alla partita di ieri. Il mister sta imponendo le sue idee e iniziamo a entrare nel clima giusto».

GIAMPAOLO – «Sicuramente per un allenatore come lui, che ha metodi molto schematici, è importante iniziare da subito per capire ciò che vuole, magari è quello che l’ano scorso abbiamo fatto un po’ di meno perché a stagione in corso è più difficile».

NIENTE DERBY – «Penso che un po’ mancherà a tutti, ai tifosi ma soprattutto a noi perché sappiamo che è una partita con stimoli diversi. Per me è sempre bello giocare il derby, ci mancherà».

DAMSGAARD – «Io ho sempre pensato, da quando è arrivato, che Damsgaard sia un giocatore con qualità molto importanti, essendo ancora così giovane con la testa sulle spalle. Penso che avrà un futuro importante nel calcio».

OBIETTIVI – «Non lo sappiamo, sicuramente il gruppo è lo stesso dell’anno scorso per ora e anche il mister. Penso che questo sia un vantaggio da sfruttare, soprattutto le prime partite, quando le altre squadre sono ancora in rodaggio e magari hanno cambiato allenatore o tanti giocatori, mentre noi possiamo usare a nostro vantaggio il fatto di essere gli stessi. Poi sicuramente puntiamo a far meglio dell’anno scorso».

GIOVANI – «Io penso che sia importante e formativo giocare con i grandi, sono stato contento di arrivare a giocare con i grandi già da giovane. Quando sono arrivato in Serie D avevo 16 anni ed ero molto giovane, è stato formativo a livello umano. Per cui per giocare tanti anni in Primavera magari è meglio andare a fare una Serie C, non c’è nulla di male in questo. Magari i ragazzi in Primavera snobbano un po’ la Serie C ma penso che sia sbagliato, è un campionato formativo. È importante giocare con i grandi».

CRESCITA – «Esordio in Serie A con la Spal? Non me l’aspettavo perché era una partita importante. Eravamo sullo 0-0 e quando il mister mi ha chiamato ero emozionato. Stavo coronando un sogno. La partita l’abbiamo anche vinta e quindi è stata una giornata indimenticabile. Adesso Augello è cambiato, è un altro giocatore con più esperienza e penso migliorato sotto diversi aspetti».

GOL CON L’INTER O ASSIST NEL DERBY – «Sicuramente meglio l’assist a Sabiri nel derby perché è stato il gol vittoria. Sicuramente quello. Poi fare gol contro l’Inter, per me personalmente, è qualcosa di molto particolare e molto bello».

VOCI SULLA CESSIONE – «Ho sempre detto che queste cose non ci toccano da vicino, non ci destabilizzano. Per noi sono cose che non interessano. Sia l’anno scorso che quest’anno, quando la gente parlava di questo, siamo sempre stati bravi ad isolarci e pensare a noi».

Advertisement

Facebook

Advertisement

Sampdoria News 24 - Registro Stampa Tribunale di Torino n. 44 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - PI 11028660014 Editore e proprietario: Sportreview s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a U.C. Sampdoria S.p.A. Il marchio Sampdoria è di esclusiva proprietà di U.C. Sampdoria S.p.A.