Connettiti con noi

Hanno Detto

Bazzani: «Sampdoria? Presto per dare un giudizio. I tifosi sono l’arma in più»

Pubblicato

su

Fabio Bazzani, ex attaccante della Sampdoria, ha fatto il punto sul club blucerchiato: le sue parole a La Repubblica

Fabio Bazzani, ex attaccante della Sampdoria, ha fatto il punto sul club blucerchiato: le sue parole a La Repubblica.

GOL 4 GENNAIO 2007«Avevo fatto sponda di testa, la palla era caduta a terra dopo il contrasto. Mi aspettavo un passaggio di ritorno ed invece Fabio, spalle alla porta, ha tirato fortissimo in porta. Un gesto incredibile e, nell’abbraccio dopo il gol, mi è venuto istintivo toccarmi la fronte come per dire “Questo è matto” ».

GOL SABIRI«No, entrambi cercati, quello di Fabio d’istinto, dell’attaccante di razza che sente la porta e calcia con potenza sul primo rimbalzo. Sabiri ha sfoderato una rete straordinaria, frutto di precisione e sensibilità di piede, disegna questa parabola proprio come l’ha immaginata nella sua testa. Due gol diversi, anche per la posizione del portiere, Squinzi era meno fuori dai pali».

GOL«Non mi sembra, ricordo con soddisfazione una potente volée in Venezia-Chievo e, con la Sampdoria, un gol contro il Brescia, dopo uno scambio con Flachi. Da così lontano, ho segnato con un rasoterra, praticamente a porta vuota».

SABIRI«In questa stagione mi aspetto la consacrazione. Ha già fatto intravvedere risorse importanti e deciso un derby. Possiede potenzialità importanti. Mi aspetto di vedere questa qualità con continuità. Ha estro, tiro, forza nelle gambe, che dimostra in come sposta la palla. Ha margini di crescita importanti. Nel calcio attuale, più flessibile e dinamico, può fare bene».

SAMPDORIA«Mostra già buona organizzazione in fase di non possesso e i giocatori lavorano uno per l’altro. Non è scontato ed è un segnale importante. Si vede la mano di Giampaolo. Contro una squadra che il prossimo fine settimana comincia il campionato, non contro una rappresentativa di dilettanti, non era un test agevole. Deve salire la condizione fisica, ma è normale. Hanno perso alcune palle sulla prima costruzione, anche per le caratteristiche tecniche di alcuni giocatori, errori pericolosi e da evitare. A quindici giorni dal debutto in campionato, senza poter fare molto mercato, Giampaolo è tornato a casa con tanta fiducia dopo questa prestazione, sono sicuro».

SQUADRA«È presto per dare giudizi, manca un mese alla chiusura del mercato, ma ho visto una squadra che corre, lotta e gioca insieme. Ritengo fondamentale che tutti pensino a cosa fare in campo, senza farsi distrarre dalle voci di cambiamento societario, e possa essere al completo. A Istanbul mancavano Quagliarella e Gabbiadini, giocatori importanti».

VIEIRA«Non è un regista tipo Ekdal o Torreira e diventa difficile rispondere alle richieste di Giampaolo, che sono molto precise e chiedono un play capace di toccare tanti palloni».

DJURICIC«Può ricoprire tanti ruoli e offrire diverse soluzioni. A sinistra oppure da trequartista porta talento, forza, strappo, riesce a saltare l’uomo, può dare una mano. Il calcio attuale propone in fase offensiva molto dinamismo, interscambi, non esistono ruoli rigidi, ala destra, centravanti, ala sinistra, occorre occupare gli spazi. È importante avere giocatori adatti a questi concetti».

GABBIA «L’ho visto contro la Roma in casa, con Kalulu al fianco, e rispose presente in una gara complicata. Non è facile restare nella rosa di una squadra da scudetto e Pioli lo ha sempre utilizzato quando aveva bisogno, un segnale importante. Quest’anno al Milan lo ha, senza dubbio, aiutato tanto. La Sampdoria potrebbe essere la sua giusta dimensione, Giampaolo lo conosce bene ed è un vantaggio, perché i suoi centrali difensivi devono seguire principi chiari».

TIFOSI«Il pubblico. Gli abbonati sono già quattordicimila e possono trasmettere una carica incredibile. A Marassi creano un’atmosfera unica ed i giocatori si esaltano».

PRAESE«No, non mi ha ancora chiamato nessuno. Sono contento, però, che Francesco recuperi il tempo perso e che si diverta. Gli voglio bene, ha sofferto tanto e merita grandi soddisfazioni. Spero di fargli una sorpresa».

Sampdoria News 24 - Registro Stampa Tribunale di Torino n. 44 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - PI 11028660014 Editore e proprietario: Sportreview s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a U.C. Sampdoria S.p.A. Il marchio Sampdoria è di esclusiva proprietà di U.C. Sampdoria S.p.A.