Sampdoria Benevento, Inzaghi: «Servirà una prestazione quasi perfetta»

inzaghi benevento
© foto www.imagephotoagency.it

Sampdoria Benevento, Filippo Inzaghi presenta la sfida valida per la 2a giornata di Serie A

Filippo Inzaghi, allenatore del Benevento, ha parlato in conferenza stampa prima del match contro la Sampdoria.

SENSAZIONI – «Le sensazioni sono sempre buone, poi ci sarà  il riscontro del campo che ci dirà se le cose sono state fatte bene o meno. Abbiamo meritato questo campionato, siamo felici di andare su un campo prestigioso e difficile. Servirà un Benevento quasi perfetto per ottenere un risultato positivo, questo lo sappiamo bene e ci proveremo. L’amichevole con la Lazio deve essere accantonata, sarà una partita totalmente diversa. La squadra dovrà uscire dal campo avendo dando la sensazione di aver fatto il massimo, poi se gli avversari si dimostreranno più forti gli daremo la mano». 

LAPADULA – «Sta bene, con i cinque cambi avrò modo di variare. Abbiamo tre partite in pochi giorni quindi ci sarà spazio per tutti».

MODULO – «La difesa a quattro ci ha dato grandi risultati. Sono un allenatore che non cambia quando le cose vanno per il verso giusto, poi se ci sarà bisogno di cambiare lo faremo senza problemi».

CALCIOMERCATO – «Non ne voglio parlare. Ho convocato chi sta meglio perché voglio che si faccia una partita a testa alta, penso solo a questo, poi quando si chiuderà il mercato andremo avanti con la rosa definita. La società ha fatto grandi sforzi per rafforzarla e ci auguriamo di essere all’altezza della serie A. Sono molto contento di chi è arrivato, penso che da qui alla fine se ci sarà occasione di prendere altri calciatori più forti non si farà trovare impreparata. In caso contrario ci terremo i nostri che sono molto bravi. I giovani? Vediamo, hanno bisogno di giocare e probabilmente partiranno in prestito. Di Serio per ora resta con noi. Foulon? Mi piace molto. Dobbiamo essere bravi ad avere pazienza perché si tratta sempre di un giovane. Lo reputo un titolare».