Sampdoria camaleontica: tre vittorie, tre volti. L’analisi

sampdoria lazio
© foto www.imagephotoagency.it

Il tris di vittorie della Sampdoria ha stupito tutti, i blucerchiati sono stati capaci di cambiare volto a seconda dell’avversario e portare a casa punti importanti. L’analisi

Dopo la sconfitta casalinga con il Benevento in pochi si sarebbero immaginati di arrivare al Derby con nove punti in tasca dopo tre partite sulla carta proibitive. I blucerchiati hanno saputo adattarsi all’avversario e cambiare volto di partita in partita uscendone a bottino pieno.

Come riporta Il Secolo XIX, i dati dell’impresa di Bergamo parlano chiaro: 67% di possesso palla dell’Atalanta contro il 33% della Sampdoria e 20 tiri a 7 a favore dei bergamaschi. Una vittoria di sacrificio e attenzione contro la macchina da gol di Gasperini, tutto il contrario della sfida contro la Lazio dove i blucerchiati hanno dominato la partita non concedendo neanche un tiro in porta ai biancocelesti. Diversa la partita del Franchi, la più equilibrata delle tre vittorie, dove la Sampdoria ha saputo tenere possesso palla senza farsi schiacciare e dominando larghi tratti della gara.