Sampdoria-Crotone, le pagelle: indomabile Zapata, Quagliarella una certezza

caprari live
© foto Valentina Martini

Sampdoria-Crotone, le pagelle: Quagliarella una certezza, Caprari un altro gol per confermarsi

Puggioni 7 – Scarsamente impegnato per tutto il primo tempo, viene chiamato in causa solo due volte ma il Crotone non lo impressiona minimamente. Nella seconda frazione di gioco si replica il primo tempo: Puggioni c’è sempre quando chiamato in causa.

Sala 6 – La differenza con Bereszynski si vede, è più lento del polacco e fatica di più a sgroppare sulla fascia. Qualche buon intervento in anticipo, pochi ma buoni, si sono visti nell’arco del secondo tempo.

Ferrari 7 – Nemmeno il tempo di accorgersi dell’inizio della partita che insacca il pallone con una inzuccata. La Sampdoria ritrova il gol da parte dei difensori. Ennesima conferma del suo valore.

Silvestre 7 – Primo tempo di controllo e gestione dei palloni, replica nella seconda frazione di gioco limitando i tentativi degli avversari.

Strinic 6,5 – Falcidiato dai calci dei rossoblù non si perde mai d’animo e dà il suo contributo sulla fascia mancina (dal 22′ s.t. Murru 6 – Non fa rimpiangere il croato).

Praet 6,5 – Sempre più convincente nel ruolo di mezzala, tanti fraseggi con Zapata e Caprari. L’intesa tra i blucerchiati è vincente.

Torreira 8 – Il migliore in campo per intensità, corsa, visione di gioco. Immenso.

Linetty 7,5  – Quando serve il fisico e la concretezza il polacco risponde presente, in una partita dura un giocatore roccioso che dice la sua. Nel secondo tempo dimostra di averci provato gusto a segnare e la butta di nuovo in rete.

Caprari 7 – Continua la striscia positiva di risultati per il numero nove blucerchiato. Il gol su assist di Zapata è la ciliegina sulla torta in una gara decisamente improntata sulla fisicità (dal 29′ s.t. Kownacki 7 – Entra segna, non c’è altro da aggiungere).

Quagliarella 7,5 – Immenso, senza età, senza limiti: il buon Fabio sta vivendo una seconda giovinezza. Il gol su rigore e l’esultanza ci fanno dimenticare che è quello con più primavere in campo (dal 10 s.t. Ramirez 6 – Deve solo sbloccarsi con un gol, poi è un giocatore che regalerà tante gioie ai blucerchiati).

Zapata 7 – Grosso, incrollabile, un vero talento a prescindere che la butti dentro o meno. L’assist per Caprari impreziosisce la sua ottima prestazione.