Da invisibile a imprescindibile: la parabola di Thorsby alla Sampdoria

thorsby sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Da invisibile nella Sampdoria targata Di Francesco a imprescindibile nella formazione di Ranieri: la parabola di Thorsby

Morten Thorsby esemplifica il concetto di come le situazioni possano cambiare nell’arco di una stagione. Nella Sampdoria, targata Eusebio Di Francesco, il biondissimo norvegese non esisteva. Per un attimo è pure stato sul mercato. L’allenatore non lo considerava nemmeno come rincalzo in partita.

LEGGI ANCHE – La mossa vincente è Thorsby: Milinkovic-Savic annullato

Dall’arrivo di Claudio Ranieri la musica è cambiata. Thorsby è stato messo a fare quello che gli riusciva meglio: tanta corsa e lavoro sporco per novanta minuti. Le parole del tecnico doriano al termine del match contro la Lazio sono una conferma: Thorsby può non piacere, ma serve all’interno di una squadra.