Connettiti con noi

Hanno Detto

Giampaolo: «L’Empoli è temibile. Esclusioni? Farò le mie scelte» – VIDEO

Pubblicato

su

Marco Giampaolo, allenatore della Sampdoria, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match contro l’Empoli – VIDEO

Marco Giampaolo, allenatore della Sampdoria, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match contro l’Empoli. Le sue dichiarazioni.

PARTITE«Le partite adesso sono tutte importanti, ogni domenica. I giocatori lo sanno. Poi arriveranno anche quelle determinanti».

EMPOLI«L’Empoli è costruita per giocare a calcio. Andreazzoli è molto bravo, ha idee innovative. Hanno spregiudicatezza, conoscenze e qualità. Va affrontata con il giusto atteggiamento e mentalità. È una squadra che ha uno score invidiabile in trasferta. Noi dobbiamo sapere che è una partita difficile: dobbiamo essere consapevoli della pesantezza di questa gara. È una squadra, ripeto, che sa fare cose importanti. E ha quella leggerezza determinante per la sua posizione di classifica. Per me è stato un crocevia determinante per la mia carriera, gli devo molto perché mi hanno ripescato dalla Serie C. Li ho sempre elogiati per la loro idea di fare calcio. Non sbagliano a scegliere allenatori e calciatori. Per quanto mi riguarda sono riconoscente perché mi ha permesso di tornare in Serie A. Poi quando si scende in campo ognuno pensa a portare a casa i tre punti per il proprio club».

CAMBIAMENTI«Dobbiamo essere bravi a trovare risorse interne di partita in partita. Non giocheremo mai allo stesso modo perché le contestualizzeremo».

ESCLUSIONI«Non ho escluso nessuno. Ne voglio venti di giocatori. Non ne voglio venticinque proprio per non fare esclusioni. Oggi si gioca in undici ma si finisce in sedici perché hai cinque cambi. Le squadre così cambiano. Chi ha panchine di qualità cambia le partite. I cambi ti possono affossare o darti la spinta in più. Non ci sono più titolari o riserve. Undici giocano e sedici la finiscono. Il calcio nel 2022 è cambiato».