Sampdoria, il jolly offensivo si chiama Damsgaard

© foto Sampdoria

Damsgaard è il jolly offensivo di Ranieri: e se alla Sampdoria manca un attaccante, chissà che non possa diventarlo lui

Mikkel Damsgaard sarà uno dei volti da seguire nella Sampdoria 2020/21. Il talentino danese, 20 anni, fu acquistato a Gennaio dal Nordjaelland. Agile e veloce, potrebbe rappresentare un vero e proprio jolly per Claudio Ranieri, che ora studia la sua miglior collocazione possibile. Nato come seconda punta, Damsgaard fa della trequarti il suo habitat naturale ma all’occorrenza può allargarsi sulla fascia, una cosa non da poco considerando che la Samp, nelle comparse stagionali dell’ultima Serie A, ha optato spesso per il 4-4-2.

E se Antonino La Gumina rimarrà come prima riserva di Fabio Quagliarella e Federico Bonazzoli, ecco che il danese può prendersi la fascia sinistra per poi, in caso di necessità, adattarsi ai ruoli offensivi più bisognosi. E non bisogna farsi ingannare dal fatto che il talentino giganteggi a centrocampo perchè, come rivelano i numeri, ha saputo dire la sua (e può dire la sua) anche come vice Quagliarella.