Connettiti con noi

News

Jankto: «Più responsabilità alla Sampdoria. Ho un difetto»

Pubblicato

su

Jakub Jankto, centrocampista della Sampdoria, fa il punto sul campionato di Serie A: le dichiarazioni riportate da Repubblica

Jakub Jankto, centrocampista della Sampdoria nel mirino di diversi club sul mercato, ha fatto il punto sul campionato e sulla sua maturazione da calciatore: le dichiarazioni a Repubblica.

STUDIO – «Prima di ogni partita studio i possibili avversari con filmati personalizzati, punti di forza e debolezza in fare di possesso e non possesso. Aiuta preparare tutto nei dettagli, fa parte del lavoro».

GOL – «Ho avuto anche un pizzico di fortuna, ma non contano le statistiche personali. Dopo la sofferenza dello scorso campionato vogliamo solo arrivare prima possibile a quaranta punti».

CORSA – «Il mio difetto? A volte corro perfino troppo. Mi piace rischiare la giocata in campo, devo cercare di sbagliare di meno».

EUROPEO – «Danimarca e Grecia insegnano, non dico che non possiamo fare lo stesso, ma corriamo tanto e siamo iuna squadra difficile da affrontare. Non si batte l’Inghilterra per caso. Possiamo essere una rivelazione»

AMMONIZIONI – «Ho ricevuto tre cartellini gialli “normali”. Con lo Spezia stavo cercando di conquistare un rigore e l’arbitro mi ha punito. L’unico da evitare era quello di Roma per proteste. Sento maggiore responsabilità, soprattutto quando sono capitano, e devo saper gestire tutte le situazioni per aiutare la squadra».

GENOVA – «Genova è una splendida città, ho avuto solo difficoltà a trovare un appartamento moderno. Ma non è un problema sono qui per giocare calcio al meglio. In questo periodo sono sempre a casa. Non posso commettere leggerezze. Il mare? sono ceco, meglio la montagna. A fine carriera tornerò a Praga».

Advertisement