Connettiti con noi

Avversari

Lazio, Cataldi: «Le partite vanno ammazzate. Siamo arrabbiati»

Pubblicato

su

Danilo Cataldi, centrocampista della Lazio, ha parlato al termine del match di Serie A contro la Sampdoria: le dichiarazioni

Danilo Cataldi, centrocampista della Lazio, ha parlato al termine del match di Serie A contro la Sampdoria. Le dichiarazioni ai microfoni di DAZN.

AMMAZZARE LA PARTITA «Dopo una partita come quella contro l’Inter siamo stati bravi a ricaricare le batterie, non era facile. L’anno scorso eravamo altalenanti e abbiamo preso delle belle sconfitte come a Bologna e Verona. Oggi siamo partiti bene, abbiamo subito due tiri nel primo tempo, il problema è che quando domini la partita devi poi portarla a casa. Se vogliamo diventare una grande squadra dobbiamo passare da queste partite e portare a casa i tre punti».

PALLEGGIO– «Siamo venuti qui a fare la partita e l’abbiamo fatta, nel primo tempo abbiamo preso un palo e anche nella ripresa potevamo fare male. Dispiace, nello spogliatoio eravamo arrabbiati perché è fastidioso pareggiare una partita mai in discussione. Però non perdiamoci in chiacchiere che tra tre giorni c’è il Napoli».

NAPOLI– «Ci prepariamo al meglio, sappiamo che la partita sarà difficile contro una delle migliori squadre del campionato. Affronteremo la partita come abbiamo iniziato questo campionato. Le ultime due partite sono state da Lazio, dispiace per il pareggio perché non era una partita in discussione, le partite si devono chiudere».

AMMINISTRARE LA PARTITA– «Abbiamo alternato i momenti, potevamo affondare mentre nel secondo tempo siamo riusciti a trovare un possesso palla nella loro metà campo ma quando c’era la possibilità volevamo fare male. Dovevamo uccidere la partita, l’avversario non riusciva a prenderci perché giravamo bene la palla. Negli ultimi minuti può succedere di tutto ma tu devi portare a casa la partita in qualsiasi modo, anche in maniera sporca».

PROGRESSI – «Secondo me è cambiato parecchio dall’anno scorso, crediamo nella nostra forza e qualità. Cerchiamo di tenere una pressione alta come vuole il mister e girare palla veloce, le cose ci stanno riuscendo. Spiace non portare a casa la partita in un match dominato, nell’episodio del rigore che l’arbitro è andato al VAR ci siamo fermati ma senza subire nulla. Siamo cresciuti molto, c’erano tutti i presupposti per portare a casa il risultato e fare una grande vittoria».

News

Video

Sampdoria News 24 - Registro Stampa Tribunale di Torino n. 44 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - PI 11028660014 Editore e proprietario: Sportreview s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a U.C. Sampdoria S.p.A. Il marchio Sampdoria è di esclusiva proprietà di U.C. Sampdoria S.p.A.