Sampdoria Lazio, l’ex Cagni: «Sfida tra grandi allenatori»

Cagni
© foto www.imagephotoagency.it

Gigi Cagni, ex tecnico della Sampdoria, ha parlato del match contro la Lazio mettendo a confronto i due tecnici in vista della sfida

L’ex tecnico della Sampdoria Gigi Cagni ha parlato ai microfoni di Tuttomercatoweb.com della delicata sfida tra i blucerchiati e la Lazio di Simone Inzaghi.

RISCHI – «Non è una partita decisiva. Bisogna leggere anche il calendario che uno ha. Se incontri subito quelle forti come ha fatto la Lazio poi devi affrontare le altre, e viceversa. La Lazio non avrà la Scarpa d’Oro, un attaccante che ha fatto 36 gol e che ne farà ancora altri».

RANIERI – «Conosco bene il mondo Samp e conosco bene Ranieri. È uno che le partite le prepara molto bene. Si fida molto del 4-4-2, ma anche lui ha dei problemi di organico. Claudio sa benissimo che la Lazio è più forte. Credo che la Sampdoria aspetterà i biancocelesti e poi si adeguerà al match. Le qualità dei singoli sono sicuramente dalla parte della Lazio. Ranieri non è spavaldo, è equilibrato».

CONFRONTO – «Se fossi stato un dirigente della Juventus non avrei preso Sarri ma Inzaghi, quindi puoi capire cosa penso di lui. Simone è più preparato ad allenare giocatori di quel tipo. Ranieri parla da solo. I risultati degli ultimi 10 anni sono dalla sua parte. La vittoria del campionato a Leicester è stata eccezionale. È un allenatore che ha girato anche l’Europa».