Sampdoria-Lugano 2-0: Budimir e Alvarez decidono il match

samp inter
© foto Mattia Bronchelli

La Sampdoria trionfa nell’amichevole con il Lugano: decidono le reti di Budimir nel primo tempo e Alvarez nella ripresa

Dopo un prima frazione di studio e col singolo gol di Ante Budimir, Marco Giampaolo opera qualche cambio nella ripresa: dentro Falcone per Puggioni, Simic per Silvestre, Tomic per Sala, Barreto per Djuricic Quagliarella con cambio di modulo col solo Budimir a reggere tutto il reparto offensivo. Secondo tempo sulla falsariga del primo, con il Lugano che ci prova con due punizioni: la prima finisce alta sopra la traversa la seconda si infrange sulla barriera. Il raddoppio blucerchiato arriva da un calcio di punizione di Ricky Alvarez che col mancino pennella e trova il fondo della rete. Sul capovolgimento di fronte punizione per il Lugano che si infrange sulla barriera, tanto gioco a centrocampo ma Lugano più propositivo del primo tempo. Nuovamente avanti la Sampdoria che si guadagna un altro tiro dal limite ma il pallone non supera la barriera. Spazio anche per il Primavera Baldè al posto del croato Budirmir che si mette subito in luce centrando una traversa. Al 40′ brutto fallo su Barreto a centrocampo ma situazione sotto controllo. La Sampdoria tiene il possesso palla e impone il suo gioco sia sulla fascia che per vie centrali. Il Lugano cerca di reagire ma non c’è nulla da fare per i ragazzi di mister Tramezzani. Nel finale di partita occasione per il 3-0 sul piede del giovane Balde che a tu per tu col portiere avversario riesce a saltarlo ma non a trovare la deviazione decisiva. Ottima la seconda frazione di Ricky Alvarez che gol a parte ha intessuto interessanti trame di gioco e fatto tanto lavoro in fase di copertura.

Sampdoria-Lugano: il tabellino

Sampdoria-Lugano 2-0

MARCATORI: 43′ pt Budimir, 22′ st Alvarez

Sampdoria (4-3-1-2): Puggioni (1′ s.t. Falcone); Sala (1′ s.t. Tomic), Silvestre (9′ s.t. Simic), Regini, Dodô (19′ s.t. Amuzie); Djuricic, Cigarini, Praet (23′ s.t. Tessiore); Alvarez; Budimir (15′ s.t. Balde), Quagliarella (1′ s.t. Barreto).
Allenatore: Marco Giampaolo.

Lugano (4-3-3): Salvi; Martignoni, Sulmoni, Golemic, Mihajlovic; Vecsei, Machin, Sabbatini; Mizrachi, Franzese, De Sousa.
A disposizione ed entrati nel corso della ripresa: Padalino, Culina, Piccinocchi, Rey, Mariani, Rouiller, Crnigoj, Budel.