Connettiti con noi

News

Il modulo non fa punti: cosa non ha funzionato e perché

Pubblicato

su

Giampaolo non è più talebano: due moduli utilizzati, stessi punti conquistati. Errori a pioggia con entrambi i sistemi di gioco

Marco Giampaolo non è più talebano. O meglio non lo è mai stato dal suo ritorno alla Sampdoria. In questo avvio di campionato ha utilizzato più o meno nella stessa misura due moduli il 4-5-1 e il 4-3-1-2. I punti conquistati contro Juventus e Lazio sono arrivati da entrambi i sistemi di gioco (contro i bianconeri con l’unica punta, contro i ragazzi di Maurizio Sarri con il trequartista). La Sampdoria segna poco con tutti e due i moduli e subisce tanti gol a prescindere dall’essere “più o meno coperta”.

Quelli che saltano agli occhi sono gli errori: contro la Salernitana lo schieramento iniziale era il 4-5-1, due gol subiti, dopo il cambio al 4-3-1-2 altri due gol incassati. L’autorete di Jeison Murillo è arrivata a squadra schierata con il centrocampo a cinque, mentre il gol di Mbala Nzola quando la formazione è passata a giocare con il trequartista. Tutto e il contrario di tutto. Ora arriva il Monza e Giampaolo non ha mai tenuto un modulo per tutta la durata della gara: questa potrebbe essere l’occasione giusta.

Sampdoria News 24 - Registro Stampa Tribunale di Torino n. 44 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - PI 11028660014 Editore e proprietario: Sportreview s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a U.C. Sampdoria S.p.A. Il marchio Sampdoria è di esclusiva proprietà di U.C. Sampdoria S.p.A.