Sampdoria-Napoli, le pagelle: poche note liete nell’ultima al Ferraris

sampdoria convocati
© foto Valentina Martini

Sampdoria-Napoli, le pagelle: Belec non sfigura, Zapata non al top della forma

Belec 6 – Esordisce in una partita complicata, tesa e sicuramente non facile. Tiene botta per tutto il primo tempo, sul primo gol non ha colpe. Sul secondo gol ha qualche colpa sebbene anche in questo caso non è stato adeguatamente coperto dal reparto difensivo.

Bereszynski 6,5 – Si gioca prevalentemente sulla sua fascia, il duello tra lui e Zielinski è continuo ma il polacco della Sampdoria non sfigura e chiude qualsiasi velleità anche ad Insigne. Replica nel secondo tempo con un leggero calo dovuto alle tante energie spese.

Andersen 6 – Sostituisce nuovamente Silvestre assumendosi la responsabilità di guidare la difesa contro il Napoli. Ogni intervento del primo tempo è pensato e intelligente, un giocatore che è valore aggiunto. Ha colpe parziali sul primo gol del Napoli realizzato da Milik, la difesa in generale sbaglia a scalare.

Ferrari 5,5 – Tornato in campo dopo due partite guardate dalla panchina mette in campo una prestazione attenta nel primo tempo. Nel secondo gol sull’azione del gol di Milik si fa sorprendere come i compagni di squadra.

Regini 6 – Dal suo lato il campo è parecchio rovinato e la palla rotola a fatica, complessivamente fa il suo dovere durante i primi quarantacinque minuti. Nel secondo tempo cala di rendimento è costretto a lasciare il campo per infortunio (Dal 36′ s.t. Strinic s.v.)

Linetty 5,5 – Eccessivamente impreciso nel primo tempo, due tocchi di tacco incomprensibili. Nella ripresa replica la prestazione messa in campo nei primi quarantacinque minuti, contro il Napoli non è facile ma non è al massimo della forma.

Torreira 6 – Il solito imprescindibile Torreira, aiuto notevole in fase difensiva più importante oggi rispetto a quanto fatto offensivamente parlando.

Praet 6,5 – Il migliore in campo del primo e del secondo tempo, sicuro sugli interventi, ruvido all’occorrenza e sempre attivo mentalmente.

Ramirez 5,5 – Nervosismo che lo contraddistingue quando si tratta di giocare con le grandi, mette in campo un primo tempo di sostanza seguito da una seconda frazione di gioco dove cala vistosamente come il resto della squadra.

Caprari 5 – Nel primo tempo un solo tiro verso lo specchio di porta e ampiamente fuori misura. Lui ci prova, peccato che non gli riesca di essere incisivo. Nel secondo tempo replica con la medesima prestazione (dal 24′ s.t. Zapata 5,5 – Non è ancora al top della forma e purtroppo si vede)

Kowancki 5,5 – Contro  il Napoli è una partita in salita per l’attaccante blucerchiato che non perde però occasione per cercare in tutti i modi di superare l’argine eretto da Koulibaly e Albiol (dal 42′ Alvarez s.v.).

NAPOLI (4-3-3): Reina 6; Hysaj 6, Albiol 6, Koulibaly 6,5, Mario Rui 6; Allan 6,5 (dal 36 s.t. Rog 6), Jorginho 6, Zielinski 6; Callejón 5,5 (dal 22′ s.t. Hamsik 6), Mertens 6 (dal 26′ s.t. Milik 7), Insigne 6. 

Articolo precedente
Napoli direttaSampdoria-Napoli 0-2, sintesi e tabellino
Prossimo articolo
giampaolo rosaGiampaolo promuove la Samp: «Niente rimpianti, stagione positiva»