Sampdoria, non sottovalutare il Crotone: è una sfida alla pari

© foto Valentina Martini

Sampdoria-Crotone, blucerchiati chiamati ad una prova di maturità: le statistiche evidenziano che si tratterà di una sfida alla pari

Successivamente all’ottima vittoria contro l’Atalanta, la Sampdoria sarà chiamata ad una seconda prova del nove: dopo aver completamente fallito quella di Udine, infatti, i blucerchiati avranno di fronte, sabato alle 18, un’altra di quelle gare da non sbagliare, nelle quali la soglia dell’attenzione rischia di essere più bassa e le motivazioni minori, ma che vanno vinte senza se e senza ma se si vuole provare a restare attaccati al treno delle prime sei-sette squadre. A Marassi arriverà il Crotone, che domenica si è visto scippare la vittoria dal Torino all’ultimo minuto e che quindi avrà voglia di rivalsa e di trovare punti importanti per la salvezza, come fece lo scorso anno in casa dei blucerchiati. Una partita, quella di sabato, da non sottovalutare affatto per la truppa di Giampaolo quindi, anche perché le statistiche parlano chiaro: i calabresi sono sempre stati un osso molto duro per la Sampdoria.

Se guardiamo i precedenti fra le due squadre, infatti, si tratta di una sfida che, nonostante valori tecnici sempre molto diversi in favore del club genovese, è sempre stata alla pari. Sono 9 gli incontri totali fra le due squadre, ripartiti egualmente in 3 vittorie blucerchiate, 3 affermazioni rossoblù e 3 pareggi, con un totale di 10 reti segnate per ognuna delle due squadre. In Serie A, poi, la Samp non ha mai vinto – su due soli precedenti – contro i pitagorici: l’anno scorso fu 1-1 a Crotone e 1-2 a Genova. Per trovare l’ultima vittoria doriana contro gli Squali bisogna tornare alla stagione in Serie B – 2011/12 -, quando a Marassi i padroni di casa piegarono gli ospiti grazie ad un autogol e al sigillo di Salvatore Foti. Infine, anche se guardiamo al dato casalingo, la Sampdoria non può stare tranquilla: al Ferraris, su 5 precedenti, il Crotone è riuscito ad imporsi ben 2 volte – contro le 3 dei blucerchiati. Insomma, quella di sabato è una sfida che, come dicono le statistiche, non va assolutamente considerata già vinta: peccare di superbia in tal modo costituirebbe il primo passo per mettersi nelle condizioni di fallire ancora una volta una prova di maturità.

Articolo precedente
simic empoliSimic, difensore o bomber? Segna anche contro l’Entella! – VIDEO
Prossimo articolo
Sampdoria-Atalanta da favola: due blucerchiati nella top 11 della Serie A