Connettiti con noi

News

Stipendio, dieta e… Milan: i lati nascosti di Sebastian Giovinco

Pubblicato

su

Dagli stipendi faraonici a dieta e passioni: tutto quello da sapere su Giovinco, nuovo attaccante della Sampdoria

Sebastian Giovinco è a tutti gli effetti un nuovo calciatore della Sampdoria. L’attaccante classe ’87 ha firmato, da svincolato, un contratto che lo lega al club blucerchiato fino al 30 giugno: per lui si tratta di un ritorno in Italia dopo sette anni di lontananza, vissuti tra Toronto e Riyad. Ecco tutto quello da sapere sulla Formica Atomica.


Gli stipendi faraonici a Toronto e Riyad

Giovinco ha battuto il record di calciatore più pagato della Major League Soccer con un salario netto di 7,1 milioni di dollari. Lasciato il Toronto per trasferirsi all’Al-Hilal, l’attaccante ha aumentato l’ingaggio fino a 10 milioni di euro netti.


La compagna Sharj, i figli e il fratello d’arte

Giovinco è legato alla storica compagna Sharj, di origine argentina. La coppia ha avuto due figli: Jacopo, nato in Italia, e Alma, in Canada. Il fratello di Sebastin, Giuseppe, è anch’egli un calciatore e gioca in Serie C, nel Taranto.


Il soprannome “Formica Atomica”

Giovinco è conosciuto in tutto il mondo con il soprannome Formica Atomica, dovuto alla statura di circa un metro e 65 centrimetri. Per lui non è mai stato un problema, dimostrando sempre sul campo di poter dira la sua anche di testa.


Il tifo per il Milan

In casa Giovinco c’è sempre stata aria di derby. Il fratello Giuseppe tifa Inter, Sebastian invece Milan. Frequenti le partite improvvisate: «Da ragazzini non ci serviva per forza un pallone vero per giocare, ma facevamo le nostre partite con qualsiasi palla. Anzi, a volte la costruivamo noi con la carta o con la plastica. Passavamo il tempo così, neanche sapevamo cos’era la PlayStation. Anche perché chi li avevi i soldi per comprarla?».


La passione per il basket

La passione per il basket ha sempre accompagnato la vita privata di Giovinco, tanto da snobbare l’hockey (molto celebre a Toronto) e dedicarsi ai Raptors: «Io sono molto più per l’NBA rispetto all’hockey».


L’attenzione per il cibo

I sette anni vissuti all’estero non hanno cancellato la sua voglia di Italia, soprattutto a tavola. Nella dieta puntigliosa di Giovinco – estremamente attento alla forma fisica – non mancano pizza, pasta, salumi, formaggi e buon vino.