Connettiti con noi

News

Yepes: «Sampdoria, non ci ho pensato due volte. Torreira? Che paragone»

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Gerard Yepes, centrocampista della Sampdoria Primavera, si racconta ai microfoni del canale YouTube La Voz del Calcio

Gerard Yepes, centrocampista della Sampdoria Primavera, si racconta ai microfoni del canale YouTube La Voz del Calcio. Le parole di una delle migliori sorprese della formazione blucerchiata di Felice Tufano.

SAMPDORIA – «Non ci ho pensato due volte quando mi chiamarono dalla Sampdoria. Giocavo nel St. Andreu, e nel 2018 disputai una stagione fantastica, condita anche da ben 16 reti, tutte giocando da mediano».

MODULO – «Con mister Tufano abbiamo cambiato modulo: siamo passati dal 4-3-3 al 3-5-2. Sono moduli totalmente diversi, per i movimenti, ma soprattutto a livello tattico, che sappiamo che qua in Italia è molto importante. Godo comunque di grande libertà in campo: il calcio si basa nello scegliere sempre la migliore opzione, ed è quello che fa la differenza tra i giocatori».

PARAGONE – «Qui in Italia mi dicono tutti che assomiglio a Lucas Torreira, per caratteristiche tecniche e fisiche. Diciamo che se dovessi scegliere un modello a cui ispirarmi sceglierei Kantè, per il fisico, la posizione in campo e le caratteristiche».

CARATTERISTICHE – «Mi considero un giocatore molto intelligente, leggo le giocate prima degli avversari, ma me la cavo anche tecnicamente».

SENSAZIONI – «Mi trovo molto bene in Italia. Non è stato così difficile adattarmi a un nuovo paese e ad una nuova lingua. C’è sempre stato qualche compagno spagnolo o sudamericano pronto ad aiutarmi se non capivo qualcosa nel mio primo periodo a Genova, siamo una bella comunità».

OBIETTIVI – «L’anno scorso abbiamo fatto parecchia fatica, ma è superato. Ora come ora puntiamo al massimo, abbiamo anche l’obiettivo della Coppa Italia, non ci nascondiamo».

Advertisement

News

Advertisement