La Sampdoria ricorda Riccardo Garrone

garrone sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

La società blucerchiata, a quattro anni dalla scomparsa di Riccardo Garrone, ricorda quello che è stato uno dei presidenti più longevi della storia blucerchiata: «Ci sono persone che si credono speciali, altro che silenziosamente lo sono»

Riccardo Garrone, in un modo o nell’altro, è entrato a far parte della storia blucerchiata. Prese la Sampdoria in un momento difficile, quando la società era allo sbando e sull’orlo del fallimento, si impegnò nel riportarla dove meritava, in Serie A. Pur restando sempre attento a non trascurare gli aspetti manageriali e di gestione economica riuscì anche ad affezionarsi a quella ballerina che aveva contribuito a far tornare a danzare, diventando a pieno titolo un Sampdoriano. Oggi, a quattro anni dalla sua scomparsa, la Sampdoria lo ha voluto ricordare con queste parole: «Ci sono persone che si credono speciali. Altre che silenziosamente lo sono. Riccardo Garrone era una di queste ultime. Una grande persona che merita di essere ricordata. A quattro anni dalla sua scomparsa lo ricordano commossi il presidente Massimo Ferrero, tutta l’U.C. Sampdoria e quei ragazzi dell’Academy a cui tanto ha voluto bene e che oggi – in maglia blucerchiata – calcano con orgoglio il campo sportivo di Bogliasco a lui intitolato».