Sampdoria – Sassuolo, Regini: «I tifosi ci hanno spinto alla vittoria»

Regini sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Sampdoria – Sassuolo finisce con dieci minuti di tifo inferocito e i blucerchiati che prendono per tre volte la porta andando a vincere una partita che sembrava persa

Vasco Regini, intervenuto nel post partita di Sampdoria – Sassuolo, commenta la gara giocata tra le mura dello stadio Luigi Ferraris. In altre circostanze sarebbe stato facile abbattersi e finire col perderla, ma la Sampdoria è riuscita a ribaltarla e a portarsi a casa l’intero bottino: «Siamo trovati sotto due a zero immeritatamente visto quello che abbiamo fatto sul campo, abbiamo pagato i nostri errori, uno mio sul primo gol dove mi sono fatto fregare, sia sul secondo gol. Questa forse è stata la scintilla che ci ha fatto reagire, siamo stati bravi a trovare il 2-1 e a non sbrigare sul 2-0, perchè succede che poi queste partite finiscono 3-0. Li si è visto lo spirito di squadra. Poi siamo riusciti a pareggiare. Il segnalo lo abbiamo visto quando sul 2-2 abbiamo subito riportato il pallone in mezzo, volevamo vincerla a tutti i costi e ci siamo riusciti da grande squadra. Il pubblico è il 12esimo uomo in campo, sul 2-2 poche volte ho sentito una spinta del genere, è stata una cosa incredibile, sentivamo di essere spinti da dietro. Se non ci fosse stato il nostro pubblico sarebbe stato difficile, loro ci hanno dato una forza incredibile che ci ha fatto esaltare non poco» commenta al microfoni di SampTV.

TESTA A CROTONE – Ora l’occasione è ghiotta, bisogna puntare il Crotone e andare a vincere: «Questa era una partita determinante per il nostro cammino, per dare continuità alle prestazioni, ma ora dobbiamo subito pensare al Crotone. È un’altra occasione di vincere e scalare altre posizione e trovarci a ridosso delle prime, se dovessimo vincere ci metteremmo in una posizione molto interessante. Essere un gruppo di giovani in quel senso ci permette di metterci tutto l’entusiasmo possibile».