Sampdoria, senti Volpi: «Giampaolo tecnico fuori categoria»

sergio volpi sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Sergio Volpi introduce Napoli-Sampdoria: «Giampaolo e Sarri sono due tecnici fuori categoria, i blucerchiati giocano sempre a viso aperto»

Sergio Volpi è uno di quei giocatori che tutti vorrebbero avere come compagno di squadra: grande leader in campo, sempre tranquillo e sicuro nella gestione del pallone, in possesso di personalità e buone doti tecniche. Un centrocampista che farebbe comodo anche alla Sampdoria di oggi, Sampdoria che fra pochissime ore sarà chiamata ad una sfida quasi proibitiva contro il Napoli. Proprio l’ex capitano blucerchiato è stato contattato da CalcioNapoli24 per presentare il match del “San Paolo”, fra presente e ricordi: «E pensare che avrei potuto giocare con la maglia azzurra: nel ’98 mister Novellino andò a Napoli e mi chiese se ero disposto a seguirlo e gli dissi di . Poi, non so perché, saltò la trattativa. In maglia blucerchiata ricordo un Sampdoria-Napoli terminato 1-1, segnai su punizione, poi al Napoli segnai anche con la maglia del Bari, una gara che terminò 2-2. Quagliarella? Non sapevo niente del brutto momento che aveva passato a Napoli e che lo aveva costretto a lasciare la città: conobbi Fabio alla Samp, un ragazzo per bene e positivo. Quella storia mi ha lasciato perplesso».

Volpi nella sua lunga carriera ha giocato insieme a grandi attaccanti, ma uno gli è rimasto impresso in particolar modo, e lo ha conosciuto proprio negli anni passati a Genova: «Recoba è stato un talento incredibile, un po’ come Cassano e Montella. Se penso ad un giocatore che in campo dava sempre l’anima, ci siamo conosciuti a Genova, era Fabio Bazzani: un centravanti che trascinava sempre la squadra». Oggi Volpi allena l’Adrense, e certamente prima o dopo riuscirà ad arrivare ai massimi livelli anche in qualità di tecnico. Difficile dire però a chi si ispiri: «Ho conosciuto Mihajlovic a Bologna e posso dire che è un allenatore molto bravo, preparato, che sa cosa vuole. Non guarda in faccia nessuno, per mia fortuna non ci ho mai litigato. Sarri e Giampaolo? Sono due allenatori fuori categoria, preparatissimi. Si vede dai risultati che ottengono. Il Napoli gioca molto bene e mi ricorda il Barcellona, la Sampdoria è molto organizzata e in qualsiasi campo va per giocare a viso aperto e mai per difendersi».