Spalla: «Vi racconto la mia esperienza alla Sampdoria con Ranieri»

Sampdoria Ranieri
© foto www.imagephotoagency.it

Sergio Spalla, match analyst della Sampdoria, parla del lavoro accanto a Ranieri nel post lockdown

Sergio Spalla, match analyst della Sampdoria, racconta il lavoro affianco al tecnico Claudio Ranieri ai taccuini della Stampa di Biella.

LOCKDOWN – «Durante una stagione normale è difficile aggiornarsi: così ho potuto approfondire e studiare molto. Il nostro è un lavoro che va veloce, così come la tecnologia e bisogna stare al passo coi tempi».

GIAMPAOLO E RANIERI – «Con Giampaolo ho avuto un ottimo rapporto. Adesso è arrivato un allenatore di altissimo profilo. Sto vivendo una grande esperienza, anche umana, e mi fa piacere la considerazione che mi sta dando».

LAVORO – «Abbiamo vissuto esperienze nuove. Così le partite sono state preparate a video, non avendo tempo per provare sul campo. Sono stato impegnato di più rispetto al passato e mi occupo sia della sfida, con una ripresa tattica del match a campo largo, in modo da fornire durante i 90 minuti delle indicazioni, che l’allenatore sfrutta come meglio ritiene. Nel post partita analizzo la gara e infine c’è la parte relativa all’analisi dell’avversario».

CALCIO A BIELLA – «Luca Rossetto, il cui padre era stato mio presidente alla Chiavazzese, è una persona a modo e forse potrebbe essere l’uomo giusto per ricostruire. Poi servono idee, conoscenze di calcio e risorse. Se la storia racconta di tanti successi, non vedo perché non si possa replicare. In futuro mi piacerebbe dare una mano, perché a Biella resto molto riconoscente».