Sampdoria, spezza l’incantesimo: la vittoria a Verona manca da troppo

sampdoria-chievo highlights
© foto Valentina Martini

Tradizione favorevole alla Sampdoria contro il Chievo, ma negli ultimi anni il “Bentegodi” è stato avaro di gioie: i blucerchiati non vincono a Verona da 4 anni e mezzo

Sabato alle 18 la Sampdoria riprenderà il proprio cammino in campionato affrontando il Chievo, squadra di qualità ed esperienza che quest’anno ha subìto un passaggio a vuoto che l’ha portata ad essere pochi punti sopra la zona retrocessione, una parte di classifica che i clivensi negli ultimi anni hanno spesso visto solo da lontano. Ecco perché il match che attende Quagliarella e compagni sarà ancora più insidioso del previsto: la squadra di Maran resta un collettivo ben organizzato e dotato di individualità in grado di far male, ma soprattutto giocherà alla morte per conquistare 3 punti preziosi e salvare la panchina del proprio allenatore.

Se si guarda allo storico delle partite giocate fra Chievo e Sampdoria, la tradizione è favorevole ai blucerchiati: su un totale di 31 partite, la squadra genovese ha portato a casa i 3 punti in ben 13 occasioni contro le 6 dei gialloblù, a fronte di 12 pareggi. Se si guarda al dato degli incontri disputati in Serie A al “Bentegodi”, invece,  il dato si fa più equilibrato: 3 vittorie a testa e 6 pareggi. Il dato più preoccupante, semmai, è che la Sampdoria non espugna la casa del Chievo dal lontano 2013, quando fu un colpo di testa di Eder a decidere l’incontro. Dopo quel blitz, un pareggio e due sconfitte – entrambe per 2-1 – negli anni successivi. Inutile dire che sarebbe l’ora di ritrovare i tre punti in terra veneta proprio a partire da sabato.