Connettiti con noi

Hanno Detto

Thorsby: «Sampdoria tra alti e bassi. All’inizio dovevo andare in Serie B»

Pubblicato

su

Le dichiarazioni di Morten Thorsby, centrocampista della Sampdoria, sulla stagione finora vissuta dai blucerchiati

Morten Thorsby, centrocampista della Sampdoria, ha rilasciato una lunga intervista a Offtopicsport.com. Ecco le sue dichiarazioni.

STAGIONE – «Questa stagione finora è stata più complicata della precedente, gli infortuni non ci hanno aiutato. Ci sono stati alti e bassi, ma in squadra ci sono giocatori di valore e la rosa è forte: lo abbiamo dimostrato già all’andata con partite come la vittoria con il Verona, nel derby o il pari con l’Inter. Anche il 4-0 al Sassuolo o la vittoria con l’Empoli sono risultati importanti. Penso che la chiave da qui alla fine siano la continuità e la capacità di giocare al massimo tutte le partite. Può capitare di perdere, lo sappiamo, ma è fondamentale tirarsi subito su le maniche e tornare ad allenarsi duramente per la partita successiva».

SERIE B E SAMPDORIA – «All’inizio mi era stato proposto di andare in Serie B per adattarmi meglio al calcio italiano. Ma io ero arrivato in Italia per giocare con la Sampdoria e ho tenuto duro. Ho lavorato sodo, e quando è arrivato Ranieri i miei sforzi sono stati premiati. Gli sono grato per la fiducia che ha riposto in me. Con Giampaolo siamo solo agli inizi: ha delle richieste molto diverse rispetto a D’Aversa e Ranieri, ma sto cercando di apprendere la sua idea di calcio e di migliorarmi ancora».