Sampdoria Women, De Rita: «Salviamoci senza soffrire»
Connettiti con noi

Hanno Detto

Sampdoria Women, De Rita: «Salviamoci senza soffrire»

Pubblicato

su

Aurora De Rita, una delle stelle della Sampdoria Women, ha fatto il punto in vista dell’inizio del girone di ritorno: le parole

Aurora De Rita, una delle stelle della Sampdoria Women, ha fatto il punto in vista dell’inizio del girone di ritorno: le parole a La Repubblica.

ESULTANZA«Mi era rimasto il colletto sollevato prima della partita e il fisioterapista Simone mi aveva chiesto di esultare così. Ha portato bene. La rete perfetta è cross mio o di Oliviero e inserimento vincente dell’altra. Troppo bello».

SAMPDORIA«Palmieri ha formato una grande famiglia, con giocatrici, staff e settore sanitario. Si sta bene, una squadra perfetta, tutte positive, ridiamo quando c’è da scherzare, ma siamo anche molto determinate. Aspettiamo il ritorno a Genova, la sfida a Marassi con il Como resta una grande emozione».

INIZIO«Ero l’unica ragazza in mezzo ai miei amichetti, ma ero considerata tantissimo. Mio padre Luca è un tifoso sfegatato della Juventus e mi ha portato al provino, ho seguito le orme di mio cugino Michelangelo. Ho avuto la fortuna di poter giocare vicino a casa».

NAZIONALE – «La maglia dell’Under 23 è già in casa assieme alle altre, l’azzurro sarebbe un modo per ripagare i sacrifici dei genitori, i miei primi tifosi. Nei due anni di stop per l’infortunio del 2017 mi hanno sostenuto sotto tutti i punti di vista. Ero in Primavera, aggregata alla rosa della prima squadra dell’Empoli, è stato un duro colpo, ma sono diventata ancora più determinata. L’Italia è un sogno con certe maglie sarebbe più facile essere convocate ma qui diventerebbe ancora più bello».

GIRONE RITORNO«Non ci sentiamo mai battute. Il calcio è fatto da episodi, si è visto contro la Fiorentina. Servono punti, vogliamo centrare la salvezza senza soffrire come lo scorso anno».

MODELLO«Sergio Ramos, mix di personalità, qualità, istinto. Arrivare prima sulla palla è una voglia che sento dentro. Il calcio è cambiato, il terzino è quasi un centrocampista, mi piace questo ruolo, ma la sfida diretta resta un’emozione unica».

Copyright 2023 © riproduzione riservata Samp News 24 - Registro Stampa Tribunale di Torino n. 44 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - PI 11028660014 Editore e proprietario: Sport Review S.r.l Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a U.C. Sampdoria S.p.A. Il marchio Sampdoria è di esclusiva proprietà di U.C. Sampdoria S.p.A.