Sassuolo, Di Francesco: «Paghiamo le troppe gare ravvicinate»

politano
© foto www.imagephotoagency.it

Il Sassuolo, prossimo avversario della Sampdoria, viene sconfitto dall’Atalanta tra le mura di casa. Di Francesco commenta la sconfitta

Gasperini porta via la vittoria a Di Francesco e al Sassuolo con un risultato rontondo di 3-0: Gomez, Caldara e Conti non lasciano spazio ai neroverdi e l’Atalanta vola in classifica. Partita in mano ed episodi che favoriscono gli orobici, male invece la squadra di Di Francesco dopo il turno in coppa.

DI FRANCESCO DELUSO – Intervenuto ai microfoni di Sky Sport, Eusebio Di Francesco commenta la sconfitta maturata tra le mura di casa: «Inizialmente non eravamo brillantissimi nella interpretazione della gara, ci poteva stare: questi giocatori hanno giocato tantissimo e abbiamo pagato le gare ravvicinate. Ci sono tanti episodi che non girano nel modo giusto, ma ora sono un po’ tante le circostanze che ci dicono contro: è un momento particolare, capisco le disattenzioni ma ultimamente ne capitano un po’ troppe. Queste situazioni è normale che possano esasperare. Possono esasperare i toni, il rigore non dato: ho chiesto spiegazioni, senza offendere nessuno e sono stato cacciato. C’è chi fa le sceneggiate, chi si butta a terra, chi urla e dispiace essere cacciati non avendo fatto nulla ed essendo stato sempre educato. Ne terrò conto, anche perchè si fanno tante riunioni per parlare ma se non si può parlare di nulla, non ha nemmeno senso farle».