Tutti pazzi per Schick: «Ragazzo ambizioso e professionale»

Schick
© foto www.imagephotoagency.it

Patrik Schick e l’appoggio dell’ambiente Samp: le voci sull’attaccante, da Pecini a Skriniar, passando per lo spogliatoio e Giampaolo

La fotografia più reale del personaggio Schick l’ha data Riccardo Pecini, capo scouting della Samp e principale collaboratore del ds Carlo Osti. «Patrik è così come lo vedete in campo. Ha in testa e ben chiaro cos’è adesso, cosa vuol diventare e il percorso che dovrà tenere per riuscirci. Maturo e ambizioso, insomma, e molto lineare nella condotta da seguire». Già, anche i compagni la pensano allo stesso modo e Milan Skriniar confida: «Patrik è fortissimo, sempre concentrato durante gli allenamenti, molto professionale e attento alle spiegazioni del tecnico». Giampaolo lo adora anche se finora lo ha impiegato poco, facendolo partire quasi sempre dalla panchina. I tifosi, poi, da lui ormai si attendono sempre una magia. «E’ una sensazione incredibile avvertire su di noi l’affetto del nostro pubblico che è caldissimo – sottolinea Schick -. A me questo incitamento regala stimoli in più». Insomma, il mondo Samp già lo ama anche se il ragazzo di Praga può apparire un “freddo” ma in realtà è soltanto schivo. «Eccome se gli piace scherzare e ridere…», rivela una fonte dello spogliatoio che preferisce rimanere anonima, «altrimenti poi lui e Skriniar mi bersagliano». Intanto, secondo quanto riportato da “Tuttosport”, i suoi agenti-consiglieri fanno sapere che secondo loro «Schick non è ancora maturo per grandi squadre». La strategia è chiara: «Meglio se resterà ancora una stagione a Genova prima di fare il grande salto». Questo se lo augurano tutti, Giampaolo in primis.

Articolo precedente
RafaelRafael: «Salvezza da consolidare, a partire dalla Samp»
Prossimo articolo
Skriniar sampdoriaTanta Slovacchia nella Sampdoria: un fan a Bogliasco per Skriniar