Schick: «Domani arriverà un Bologna ferito, sarà una partita difficile»

Schick Sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Patrick Schick presenta il match che domani pomeriggio opporrà i blucerchiati ai rossoblù emiliani: «Arriverà un Bologna ferito, ma noi siamo consapevoli della nostra forza»

Sampdoria – Bologna, partita in programma domani alle 18, potrebbe rappresentare la giusta gara per alimentare la fiammella delle ambizioni blucerchiate: vincere significherebbe cogliere la terza vittoria consecutiva, con la prospettiva di poter tentare di allungare la striscia il turno successivo sfidando il Cagliari, ancora a Marassi. Per adesso, però, naturalmente, l’attenzione va tutta alla sfida contro i rossoblù felsinei, reduci da due sonore sconfitte casalinghe – diverse per punteggio, ma ugualmente umilianti: l’1-7 contro il Napoli e lo 0-1 contro il Milan in 11 contro 9 – e certamente vogliosi di trovare riscatto a Genova. Si prospetta dunque una partita molto complicata quella di domani: lo sa anche Patrick Schick, che, intervistato dal Corriere di Bologna, ha messo subito in chiaro che le cose per la truppa di Giampaolo, se la partita non verrà affrontata nel modo giusto, si faranno difficili: «Siamo consapevoli della nostra forza – afferma il classe ’96 –, ma anche che sarà una partita difficile, Giampaolo ci ha già avvisato e continua a ripeterci che a Genova arriverà un Bologna ferito. La Samp dovrà giocare come ha giocato contro la Roma e contro il Milan se vorrà di nuovo vincere. Non dobbiamo pensare che il Bologna ha perso con Napoli e Milan: anche noi arrivavamo da un periodo altrettanto negativo e poi abbiamo fatto queste due grandi vittorie. Un conto è la teoria e un conto sono i fatti, in campo si parte sempre alla pari e bisogna fare la differenza con il gioco e non con le parole».

Articolo precedente
giudice sportivoGiampaolo-Bologna, un rapporto da migliorare
Prossimo articolo
donadoni bolognaDonadoni: «Samp squadra che lotta, sarà un test probante»