Schick: «Ho un contratto con la Sampdoria, non parliamo di partenze»

Schick Sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Patrik Schick, insignito come miglior talento ceco dell’anno, dopo la consegna del premio ha fatto una disamina sul suo primo anno in Serie A, alla Sampdoria. Bilancio più che positivo per l’attaccante, che non vuole parlare di mercato

Ieri sera, come vi abbiamo raccontato, Patrik Schick è stato insignito del premio come miglior talento ceco dell’anno. Nella splendida cornice del Castello di Praga, davanti alla sua famiglia che ha fatto diventare social l’evento grazie alla sorella Christina con video live della premiazione, ha ritirato il trofeo e ha risposto alle domande sul suo primo anno in Serie A. Il passaggio alla Sampdoria è stato un vero e proprio salto nel buio, come afferma l’attaccante, una lingua sconosciuta, compagni di squadra nuovi con cui legare, un campionato difficile e diverso con carichi di lavoro importanti, ma il talento ha avuto la meglio e ora è un momento d’oro per Patrick: «È stato un anno interessante» come riporta idnes.cz «e non è stato facile all’inizio. Non conoscevo la lingua, non conoscevo nessuno, i carichi di lavoro non erano l’ideale. Sono riuscito a dimostrare a me stesso che sono in grado di superare qualsiasi ostacolo. Anche con il Mister non è stato facile, ma adesso crede in me».

NIENTE MERCATO: FOCALIZZATO SUL CAMPO – Tante le voci che vedrebbero squadre estere e italiane interessate alle prestazioni sportive di Schick, ma l’attaccante rimanda al mittente i discorsi di mercato: «Il mercato non lo ritengo un argomento importante e poi non è il mio mestiere. Devo focalizzarmi sulle prestazioni in campo, ho un contratto con la Sampdoria e non vorrei parlare di partenze. L’infortunio? Vedremo come mi sentirò nei prossimi giorni, ma non è nulla di serio».

Czech Talent of the year 2016 ⚽️?#ceremony #ceskarepre #spanelskysal

Un post condiviso da Patrik Schick (@p_schicky) in data: