Seedorf e la Sampdoria: «Dimostrai di essere un morto di fame»

Seedorf Sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Seedorf ricorda la stagione alla Sampdoria e gli insegnamenti di mister Eriksson su come approcciarsi al calcio

Clarence Seedorf ricorda la lezione impartitagli da Sven Goran Eriksson su come dovesse approcciarsi al lavoro e al calcio: «Alla Sampdoria ho dovuto rivedere tutti i miei principi di gioco. In Italia ho imparato a sopravvivere su un campo di calcio».

«A Genova i tifosi volevano vedere i giocatori correre dietro al pallone. Per loro il pressing era solamente questo ed è quello che ho cominciato a fare. Ho cominciato a correre dappertutto per dimostrare ai miei compagni, al mio allenatore e ai miei tifosi che ero anche io un “morto di fame”», precisa alla rivista So Foot.