Connettiti con noi

Avversari

Milan, Pioli: «Faremo la partita. Noi come il Leicester di Ranieri? Vi spiego» – VIDEO

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Stefano Pioli, allenatore del Milan, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match di Serie A contro la Sampdoria

Stefano Pioli, allenatore del Milan, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match di Serie A contro la Sampdoria.

LEGGI ANCHE – Pronostico Sampdoria-Milan: le quote del match

SAMPDORIA – «La Sampdoria vorrà farlo domani, ma la differenza la fa la preparazione e noi cerchiamo sempre di farla al meglio. Sarà una gara difficile, la Samp è ben allenata e ha buoni giocatori. Non sarà semplice».

RANIERI – «Con Ranieri amici prima e dopo la partita ma durante saremo avversari. È stato importante nel corso dalla mia carriera e nella mia decisione di diventare allenatore. Ho tifato per lui ai tempi del Leicester, lo stimo molto».

CANDREVA – «Abbiamo vissuto un primo anno eccezionale».

IL NUOVO LEICESTER – «Credo che quella sia stata una situazione non irripetibile, forse anche Sampdoria e Verona in Italia fecero lo stesso, ma continuo a ripetere che siamo solamente a inizio di campionato. Pensiamo alle difficoltà delle partita di domani affrontandola al massimo per cercare di ottenere il miglior risultato possibile».

INFORTUNATI – «Sicuramente Ibrahimovic, Leao e Kjaer non saranno disponibili domani. Kjaer va rivalutato tra una settimana, avremo le idee chiare. Il ragazzo è sereno e dispiaciuto, è una roccia, voleva essere sempre presente».

OBIETTIVO – «Credo che la squadra sia molto brava a trovare delle grandi motivazioni di partita in partita. Sono tanti gli obiettivi che possiamo raggiungere ma è uno quello che ci interessa più di tutti: imparare a stare sempre meglio in campo facendo noi la partita. La squadra sa che senza sacrificio non si può ottenere nulla».

Advertisement

Facebook

Advertisement