Connettiti con noi

News

Sampdoria Verona 3-1: Keita illumina Jankto, tre punti in rimonta

Francesca Faralli

Pubblicato

su

Al Ferraris, trentunesima giornata di Serie A 2020/21 tra Sampdoria e Verona: sintesi, tabellino, risultato e cronaca live del match

La Sampdoria si aggiudica l’intera posta nel match contro il Verona tra le mura del Ferraris. La squadra di Claudio Ranieri va sotto nel primo tempo del match a causa delle rete di Lazovic, pareggia a un minuto dalla ripresa grazie all’assist di Keita Balde e al gol di Jankto. È di nuovo l’attaccante della Sampdoria a conquistare il rigore per il vantaggio, penalty segnato da Gabbiadini. Chiude il conto Thorsby di testa.


Sintesi Sampdoria Verona 3-1 HIGHLIGHTS

Tutto pronto al Ferraris, le squadre fanno il loro ingresso in campo.

1′ Fischio d’inizio – Al via  il match tra Sampdoria e Verona

2′ Botta di Faraoni dalla distanza – Dopo tre tentativi dalla bandierina, ci prova Faraoni dalla distanza. Pallone ampiamente sopra la traversa

12′ Ammonito Verre – Il centrocampista della Sampdoria perde palla e tenta il recupero della sfera facendo fallo su Lasagna. Calcio di punizione dal limite dell’area e giallo per Verre

13′ Gol Lazovic  – Punizione impredibile per Audero, Lazovic con un tiro di potenza infila il pallone dove il portiere della Sampdoria non può arrivare

15′ Tiro Verre – Il centrocampista della Sampdoria si porta ai limiti dell’area e tenta la conclusione personale, Silvestri si distende e devia il pallone

25′ Colpo di testa Salcedo – Il calciatore del Verone sugli sviluppi di un corner prova la botta di testa, il pallone finisce a lato del palo

35′ Colpo di testa Dawidowicz – Verona in pressing sulla Sampdoria. Ci prova Dawidowicz di testa, pallone che si spegne oltre la linea di fondo campo

45′ Recupero – Un minuto di extra time

45’+1′ Intervallo – Squadre negli spogliatoi sul risultato di 0-1 per il Verona

45′ Cambi per Ranieri – Fuori Verre, La Gumina e Damsgaard, dentro Gabbiadini, Keita e Candreva

46′ Gol Jankto – Il centrocampista della Sampdoria riceve il pallone a metà dell’area di rigore e con un tiro di potenza batte Silvestri

51′ Occasione Jankto – Keita serve in orizzontale il centrocampista della Sampdoria, Silvestri anticipa tutti e toglie il pallone dai piedi del blucerchiato

58′ Doppio cambio Juric – Escono Sturaro e Zaccagni, dentro Bessa e Tameze

68′ Squadre lunghe – Sampdoria e Verona giocano a viso aperto, tanta legna a centrocampo e pressing dei blucerchiati per trovare il secondo gol. I gialloblù rispondono con i contropiede – Sampdoria e Verona giocano a viso aperto, tanta legna a centrocampo e pressing dei blucerchiati per trovare il secondo gol. I gialloblù rispondono con i contropiede

72′ Rigore per la Sampdoria – Keita viene atterrato in area da Tameze, per l’arbitro nessun dubbio e indica il dischetto del calcio di rigore

73′ Gol Gabbiadini – Non sbaglia dal dischetto l’attaccante della Sampdoria, spiazzato Silvestri

83′ Gol Thorsby – Errore di Silvestri in uscita, Thorsby beffa il portiere e mette in rete il pallone con un colpo di testa

90′ Recupero –  Tre minuti di extra-time

90’+1′ Tiro di Lazovic – Il calciatore del Verona prova a impesierire Audero da pochi passi, il portiere blocca a terra

90’+3′ Fischio finale – La Sampdoria si aggiudica la partita con  il risultato di 3-1


Migliore in campo: Keita PAGELLE


Sampdoria Verona 3-1: risultato e tabellino MOVIOLA

MARCATORI: 13′ Lazovic, 46′ Jankto, 73′ rig. Gabbiadini, 83′ Thorsby.

SAMPDORIA (4-4-1-1): Audero; Bereszynski, Yoshida, Colley, Augello; Jankto (86′ Tonelli), Thorsby, Silva, Damsgaard (45′ Candreva); Verre (45′ Gabbiadini); La Gumina (45′ Keita). A disposizione: Ravaglia, Letica, Ramirez, Askildsen, Regini, Ferrari, Leris, Quagliarella. Allenatore: Ranieri.

HELLAS VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Dawidowicz, Günter (77′ Lovato), Dimarco; Faraoni, Sturaro (dal 58′ Bessa), Barák (77′ Favilli), Lazovic; Salcedo (dal 82′ Colley), Zaccagni (58′ Tameze); Lasagna. A disposizione: Berardi, Pandur, Udogie, Ilic, Cetin, Ceccherini, Rüegg. Allenatore: Juric.

ARBITRO: Dionisi de L’Aquila. Assistenti: Margani di Latina e Affatato di Vco. Quarto ufficiale: Santoro di Messina. VAR: Di Bello di Brindisi. AVAR: Carbone di Napoli.

AMMONITI: Verre, Faraoni, Tameze, Dawidowicz, Keita, Yoshida.

Advertisement