Connettiti con noi

News

Sampdoria, Audero: «Ranieri, messaggio ricevuto. Futuro? Tante cose in testa»

Pubblicato

su

Emil Audero, portiere della Sampdoria, ha parlato ai microfoni di Sky Sport al termine del match pareggiato contro il Torino

Emil Audero, portiere della Sampdoria, ha parlato ai microfoni di Sky Sport al termine del match pareggiato contro il Torino.

LEGGI ANCHE – Torino-Sampdoria: gli highlights del match

PRESTAZIONE – «Sono state tante le parate, soprattutto nel secondo tempo. Il primo tempo non è stato bellissimo, nella ripresa siamo entrati con un altro piglio facendo vedere cosa di buono sappiamo fare. È arrivato il pareggio, ma è un buon punto. Ci sono entrambe le sensazioni: per come si era messa era più due punti persi. Loro poi hanno reagito e noi abbiamo capito come era la situazione tenendo bene il campo, per questo motivo è un punto guadagnato».

QUATTRO CAMBI ALL’INTERVALLO – «Il messaggio è stato chiaro, dovevamo dare qualcosa di più. Non è da tutte le domenica cambiare così tanto, il messaggio l’abbiamo capito ma siamo rimasti tranquilli. Dovevamo ritrovare la fiducia, se avessimo iniziato a pensare in modo negativo non ne saremmo usciti. Abbiamo trovato i due gol meritatamente e poi la partita è andata come è andata».

OBIETTIVI – «È normale che si lavori per obiettivi sempre più grandi: in base a come uno parte, si fissano gli obiettivi. Noi sappiamo la nostra forza e io cerco di fare il meglio possibile per la squadra. Normale ci siano alti e bassi, noi vogliamo trovare compattezza, equilibrio e identità. Caratteristiche che l’anno scorso non abbiamo avuto e che avevamo due anni fa».

QUAGLIARELLA – «Finché fa gol, non gli chiediamo il segreto della giovinezza».

FUTURO – «Nella testa ci sono tante cose, è normale. Mi piace sognare a occhi aperti. Penso che il futuro si costruisca con il presente, gli allenamenti e le partite. Meglio restare con i piedi per terra e continuare con il giusto piglio».